Veneto: novemila cattedre senza prof. ma graduatorie vuote, boom supplenze

di redazione
ipsef

item-thumbnail

In Veneto gli insegnanti ci sono, ma sono perlopiù precari e vanno ad occupare posti anche delicati, come quelli di sostegno.

L’analisi è condotta da fonte autorevole, il Dirigente dell’USR Veneto, Augusta Celada, dalle pagine del  Corrieredelveneto.it.

“Di insegnanti vincitori di concorso e rimasti a piedi, in Veneto, non ce ne sono – leggiamo sul quotidiano –  e a settembre tutte quelle cattedre vuote si dovranno accontentare di un supplente.”

I numeri

9.421 posti vacanti dal 1° settembre, compresa quota 100, per tutti i grado di scuola.

A causa delle graduatorie vuote, molti di questi posti andranno coperti dai 7.821 docenti ancora precari.

N.B. I dati più aggiornati potranno essere comunicati la prossima settimana, quando il Ministro diramerà la distribuzione del contingente di immissioni in ruolo per provincia e classe di concorso.

Inoltre sono in pubblicazione in questi giorni le graduatorie del concorso straordinario infanzia e primaria, che potranno coprire alcuni posti scoperti. Concorso straordinario infanzia e primaria, ecco le graduatorie

La scopertura è nell’ordine piuttosto grande – dice Celada -. In Veneto sono sempre stati tanti i precari perché i posti sono tanti. La legge sulla Buona scuola aveva messo in ruolo i precari. Poi questi in buona parte, quelli che avevano delle tutele di legge, se ne sono tornati a casa loro. E quindi siamo tornati alla situazione di precariato, è sempre stato così

Boom supplenze sostegno

Ancora più grave la situazione per il sostegno: 2.284 posti vacanti.

Non è che siamo senza insegnanti – spiega il direttore generale della scuola veneta – è che per questi posti abbiamo docenti a tempo determinato che non hanno tutti i titoli di specializzazione. Li nominiamo al posto dei titolari che non ci sono“.

A questo proposito il sindacato UIL aveva proposto al Ministero qualora si renda necessario nominare docenti senza titolo – di prevedere la possibilità di conferire incarichi su detti posti, ai docenti inseriti nelle graduatorie di istituto ammessi a frequentare il IV ciclo del TFA sostegno, prima di attingere alle graduatorie dei posti normali, anche in analogia a quanto previsto dal vigente CCNI sulle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie.

Versione stampabile
anief banner
soloformazione