Veneto, è possibile riprendere le lezioni di educazione fisica. Cambia l’ordinanza

Stampa

A seguito della scadenza dell’ordinanza regionale n. 151 del 12/11/2020, è possibile riprendere le attività di educazione fisica in palestra?

A chiarirlo è una Faq dell’Usr per il Veneto.

Verificato che – si legge – l’ordinanza della Regione del Veneto n. 156 del 24/11/2020 non riporta più la disposizione dell’ordinanza n. 151 del 12/11/2020 che sospendeva nelle scuole di primo ciclo scolastico (primarie e secondarie di primo grado) l’insegnamento dell’ educazione fisica, delle lezioni di canto e delle lezioni di strumenti a fiato, si conferma la possibilità di riprendere le attività pratiche di educazione fisica in palestra, nel rispetto delle misure di prevenzione già in atto prima della pubblicazione dell’ordinanza regionale n. 151, riportate anche nel Manuale operativo pubblicato da questo Ufficio il 7/7/2020 (distanziamento interpersonale tra gli allievi di almeno 2 metri ed altrettanto tra gli allievi e il docente, privilegiando le attività fisiche sportive individuali che lo permettono).

Si conferma altresì la possibilità di riprendere le lezioni di canto e di strumento a fiato, ma nelle prefigurazioni definite dalla circolare MI prot. 1994 del 9/11/2020, che, per quanto concerne queste attività, prevede la possibilità di abbassare la mascherina solo limitatamente alla lezione singola.

Ricordiamo che il Veneto aveva pubblicato il 12 novembre l’ordinanza numero 151, con cui venivano sospese nelle scuole di primo ciclo scolastico (primarie e secondarie di primo grado) le lezioni di educazione fisica, lezioni di canto e lezioni di strumenti a fiato.

L’ultima ordinanza regionale non prevede più tale disposizione.

Tutte le Faq

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur