Vecchie e nuove classi di concorso a confronto con la riforma. Ancora dubbi al Ministero

Di Lalla
Stampa

Lalla – Dalla riunione al Ministero sulla definizione degli organici per la scuola secondaria superior per l’a.s. 2010/11 è emerso che non è ancora pronta la circolare che definirà le discipline o le classi di concorso che dovranno essere tagliate nelle seconde, terze e quarte dei tecnici e dei professionali; attesa per la prossima riunione del 31 marzo. Analizziamo quali sono finora i punti fermi e quali i punti ancora controversi, considerato che le modifiche riguardanti alcune classi di concorso avranno validità solo per il 2010/11 e solo per le classi prime. Proponiamo anche un documento della Gilda di Cuneo con le prime indicazioni sulle futurte aggregazioni di classi di concorso.

Lalla – Dalla riunione al Ministero sulla definizione degli organici per la scuola secondaria superior per l’a.s. 2010/11 è emerso che non è ancora pronta la circolare che definirà le discipline o le classi di concorso che dovranno essere tagliate nelle seconde, terze e quarte dei tecnici e dei professionali; attesa per la prossima riunione del 31 marzo. Analizziamo quali sono finora i punti fermi e quali i punti ancora controversi, considerato che le modifiche riguardanti alcune classi di concorso avranno validità solo per il 2010/11 e solo per le classi prime. Proponiamo anche un documento della Gilda di Cuneo con le prime indicazioni sulle futurte aggregazioni di classi di concorso.

  • L’organico di diritto 2010/11 verrà definito secondo le attuali classi di concorso
  • Tuttavia, per salvaguardare la titolarità dei docenti in esubero a causa della confluenza in classi di concorso diverse dalle attuali, verrà approvato uno specifico provvedimento di "aticipizzazione delle classi di concorso". *
  • L’organico di diritto 2010/11 verrà definito secondo le attuali classi di concorso
  • Tuttavia, per salvaguardare la titolarità dei docenti in esubero a causa della confluenza in classi di concorso diverse dalle attuali, verrà approvato uno specifico provvedimento di "aticipizzazione delle classi di concorso". *
  • La salvaguardia per le classi di concorso A075 – A076 sarà attuata attribuendo ai docenti in esubero l’insegnamento di informatica applicata (42A, che troverà applicazione nel biennio dei Tecnici per il Marketing e dei Professionali per il Commercio)
  • è stato presentato un es. di futuro accorpamento tra le classi di concorso A036 e A037 (storia e filosofia)
  • La riduzione delle discipline nelle classi seconde, terze e quarte negli Istituti tecnici e professionali sarà disposta con apposita circolare ministeriale, pertanto non sono valide quelle delibere già assunte autonomanente dai collegi dei docenti.

* Cosa vuol dire "atipicità"?
Con le "atipicità" si assegna l’insegnamento di una stessa disciplina a più classi di concorso, e si lascia alle scuole l’onere di decidere a quale classe di concorso specifica, fra quelle indicate, vada assegnato, fermo restando l’obbligo ad assegnare queste ore al personale attualmente in servizio presso quella istituzione scolastica. [Fonte CGIL]

Nella riunione è stato fornito anche l’elenco dei Licei Musicali e Coreutici e si è discusso dei relativi organici

I comunicati sindacali sull’incontro

Proponiamo un documento della Gilda Cuneo con le prime indicazioni sulle future aggregazioni delle classi di concorso

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile