Varianti covid-19, le scuole iniziano a chiudere: gli studenti arrivano al 20% del totale di nuovi casi

Stampa

È proprio un allarme quello che ormai si è attivato negli ultimi giorni. E stavolta le scuole sembrano avere un peso più consistente rispetto al passato. L’aggravarsi della situazione pandemica, seppur lentamente, porta con sé infatti la consapevolezza che a marzo, la variante inglese diverrà predominante.

Oltre il 30% delle infezioni Covid in Italia è dovuto oggi alla variante inglese. Il dato, secondo quanto si apprende, è stato fornito proprio dagli esperti dell’Istituto superiore di Sanità e del Cts con il premier Mario Draghi.

Ma a proposito di dati, ricorda anche Il Messaggero, che il 17,5 per cento dei nuovi casi positivi, nell’ultimo mese, è rappresentato da under 18, dunque da studenti. Questa percentuale, nei primi mesi della pandemia, era attorno al 2-3 per cento. Ciò significa che oggi un positivo su 5 è un giovanissimo, forse a conferma che la variante inglese corre più facilmente fra i giovanissimi.

E quello che hanno prospettato gli esperti nel corso dell’incontro con il Governo, è proprio che nel mese di marzo la variante inglese dovrebbe diventare predominante. Ad oggi, dicono gli esperti, oltre il 30% delle infezioni Covid in Italia è dovuto alla variante inglese.  Nel frattempo le scuole stanno chiudendo da Sud a Nord con il proseguimento delle lezioni in DaD.

Covid, troppi contagi: scuole chiuse in Dad. Gli aggiornamenti dalla Lombardia alla Sicilia

In alcuni territori si prendono precauzioni più rigide: ad esempi a Roma per chiudere un istituto, se si ipotizza la circolazione di un ceppo mutato, basteranno anche pochissimi contagi accertati. E per tornare in classe servirà il tampone molecolare.

Anche un solo caso“, spiega a Il Messaggero Rocco Pinneri, il direttore dell’Ufficio scolastico regionale. “Fino a poche settimane fa si procedeva alla chiusura con almeno 8-10 casi verificati. Ora invece con 1 o 2 positivi soltanto, per una sospetta variante, le Asl dispongono la chiusura di un intero plesso“.

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…