Vandali entrano a scuola: rubano pc e distruggono stampanti e vetri. Danni per migliaia di euro. La preside: “Vergogna. Non c’è rispetto per la scuola”

WhatsApp
Telegram

Resta sempre aperta l’emergenza vandali nelle scuole. Stavolta in un istituto comprensivo del cosentino i danni non si contano.

A denunciare l’accaduto è la dirigente e il Dsga che si sono rivolti ai Carabinieri del Reparto Territoriale., si legge su Strettoweb.

In base alle prime ricostruzioni, i vandali avrebbero rotto i vetri delle porte d’ingresso per poi andare in giro nell’istituto creando danni e caos. Per la scuola danni da migliaia di euro.

Sul proprio profilo Facebook la dirigente racconta quanto avvenuto: “22 PC rubati (nuovi di zecca), fotocopiatrici e stampanti rotte, vetri rotti, porte blindate completamente rovinate, scuola distrutta! Questo è il grado di civiltà presente nel nostro Comune? Questo è il rispetto per la scuola? Per i bambini? Vergogna!!! Che ci sia, almeno, una condanna corale!!”.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA