Valutazione scuole, allineamento PTOF a RAV e PDM. Solo il 5% degli istituti visitato dai NEV

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, 6 divembre 2017, si è svolto un incontro Miur-sindacati sul Sistema nazionale di Valutazione e sulle relativa Direttiva che dovrebbe essere a breve firmata dalla Fedeli, come riferito dalla Gilda.  

L’Amministrazione ha illustrato ai sindacati la bozza, in via di predisposizione “Sviluppo del Sistema Nazionale di Valutazione per il biennio 2017/18 e 2018/19”.

Tre le principali novità contenute nel documento,  si ricordano:

  • l’opportunità di allineamento del PTOF 18/19 con il Rapporto di Autovalutazione (RAV) e il Piano di Miglioramento (PdP);
  • l’importanza della rendicontazione delle attività tramite gli strumenti del RAV, del PdM e della Rendicontazione Sociale;
  • la centralità dell’Autovalutazione delle scuole  nei processi di valutazione di sistema, intesa come momento in cui assume un ruolo di primo piano il Collegio dei Docenti;
  • l’attivazione di piattaforme per la redazione del RAV, del PdM e della Rendicontazione Sociale, al fine di dotare le scuole di  una base per l’inserimento dei dati non prescrittiva.

I rappresentanti del Miur hanno, infine, comunicato che soltanto il 5% delle scuole è stato oggetto di valutazione esterna, dal parte dei NEV.

Ricordiamo che l’armonizzazione della tempistica del procedimento valutativo, con il relativo allineamento di PTOF, RAV e PDM, era stata prevista dal Miur già con la nota n. 2182 del 28/02/2017. Ne abbiamo in Valutazione scuole, armonizzazione tempistica PdM e PTOF. Nota Miur

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief voglioinsegnare