Valutazione scuole. Tra 2015/17 saranno ispezionate 1600 scuole

WhatsApp
Telegram

Ha preso il via il sistema di autovalutazione delle scuole, che nei prossimi mesi saranno alle prese con la compilazione del RAV. Dal prossimo anno partono le ispezioni.

Ha preso il via il sistema di autovalutazione delle scuole, che nei prossimi mesi saranno alle prese con la compilazione del RAV. Dal prossimo anno partono le ispezioni.

Nell'articolo di Lunedì, abbiamo visto quali saranno le fasi per la compilazione del Rapporto di autovalutazione elaborato dall'Invalsi.

Valutazione scuola, a dicembre inizia la campagna di formazione per tutto il personale

Oggi vedremo cosa accadrà il prossimo anno, con l'avvio delle ispezioni delle scuole.

Dopo che le scuole avranno compilato il format RAV, il sistema avrà restituito i dati con benchmark, inizierà la seconda fase.

Durante l'anno scolastico 2015/16 prenderanno il via le visite alle scuole dei nuclei di valutazione esterna con il coinvolgimento di un primo contingente di circa 800 istituzioni scolastiche. Di queste, il 30% saranno scelte casualmente, il 70 saranno individuate sulla base di specifici indicatori di efficienza e di efficacia.

I nuclei di valutazione utilizzeranno un protocollo di valutazione adottato dalla conferenza per il coordinamento funzionale dell'SNV, su proposta dell'INVALSI e saranno coordinati da un dirigente tecnico.

Stesso numero di istituzioni scolastiche sarà ispezionate durante l'anno scolastico 2016/17, per un totale, nell'arco dei due anni, di 1600 scuole.

Nel contempo le istituzioni scolastiche avranno già avviato i piani di miglioramento, grazie anche al supporto da parte dell'Indire e di altri soggetti pubblici o privati quali Università, enti di ricerca, associazioni professionali e culturali).

Quali "punizioni"?

In realtà, tutto il processo di valutazione delle scuole non ha quale scopo di formulare un giudizio o attribuire dei punteggi, quanto di organizzare un insieme di interventi organizzativi, gestionali, didattici e professionali che mirino al potenziamento dell'autogestione delle scuole.

Certo, non si hanno ancora notizie su quale sarà la natura di questi interventi.

La tempistica


La direttiva

Vedi anche

Autovalutazione scuole. A giugno obiettivi di miglioramento, a luglio RAV pubblico

Valutazione scuola, a dicembre inizia la campagna di formazione per tutto il personale

WhatsApp
Telegram

Perché scegliere il Corso di Preparazione al Concorso per Dirigente scolastico di Eurosofia?