Valutazione. Regolamento approvato in via definitiva, ma con modifiche

Di
WhatsApp
Telegram

red – Su proposta Ministro dell’istruzione, università e ricerca, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il regolamento relativo all’istituzione e la disciplina del Sistema Nazionale di Valutazione (S.N.V.) in materia di istruzione e formazione, per le scuole del sistema pubblico nazionale di istruzione e le istituzioni formative accreditate dalle Regioni (confronta comunicato stampa n. 43 del 24 agosto 2012).
Di Menna: non solo procedure, ora più peso agli insegnanti
PRC. Sistema nazionale valutazione, nuovo colpo scuola pubblica
Centemero (PDL), buona notizia l’approvazione del regolamento 
Cisl su Regolamento valutazione: la direzione è quella giusta
ANIEF. Imposto, a costo zero e preludio di ulteriori tagli
DISAL. Finalmente un Sistema Nazionale di Valutazione!

red – Su proposta Ministro dell’istruzione, università e ricerca, il Consiglio dei Ministri ha approvato in via definitiva il regolamento relativo all’istituzione e la disciplina del Sistema Nazionale di Valutazione (S.N.V.) in materia di istruzione e formazione, per le scuole del sistema pubblico nazionale di istruzione e le istituzioni formative accreditate dalle Regioni (confronta comunicato stampa n. 43 del 24 agosto 2012).
Di Menna: non solo procedure, ora più peso agli insegnanti
PRC. Sistema nazionale valutazione, nuovo colpo scuola pubblica
Centemero (PDL), buona notizia l’approvazione del regolamento 
Cisl su Regolamento valutazione: la direzione è quella giusta
ANIEF. Imposto, a costo zero e preludio di ulteriori tagli
DISAL. Finalmente un Sistema Nazionale di Valutazione!

Il regolamento, non ne fa mistero il Governo, è stato approvato anche per rispondere agli impegni assunti nel 2011 dall’Italia con l’Unione europea, in vista della programmazione dei fondi strutturali 2014/2020.

Rispetto al testo iniziale sono state recepite alcune osservazioni e proposte contenute nei pareri del Consiglio nazionale della pubblica istruzione, della Conferenza unificata, del Consiglio di Stato e della VII Commissione del Senato.

Ricordiamo che il sistema elaborato dall’attuale Governo prevede un’azione a tre punte

  • Invalsi (Istituto nazionale per la valutazione del sistema di istruzione e formazione), che ne assume il coordinamento funzionale;
  • Indire (Istituto nazionale di documentazione, innovazione e ricerca educativa), che può aiutare le scuole nei piani di miglioramento;
  • Ispettori con il compito di guidare i nuclei di valutazione esterna.

Ogni singola scuola costruirà il proprio rapporto di autovalutazione secondo un quadro di riferimento comune e con i dati messi a disposizione dal sistema informativo del MIUR (Scuola in chiaro), dall’INVALSI e dalle stesse istituzioni scolastiche. Il percorso si concluderà con la predisposizione di un piano di miglioramento e la rendicontazione pubblica dei risultati. Previste anche le visite dei nuclei esterni di valutazione.

Sono oltre 1300 le istituzioni scolastiche che stanno già seguendo in via sperimentale questo percorso. 

Valutazione delle scuole, analizziamo il regolamento (si tratta del vecchio regolamento senza le modifiche apportate)

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€