Valutazione finale, in terza e quarta superiore anche studenti con insufficienze avranno il credito

L’ordinanza ministeriale n. 11 del 16 maggio 2020 sulla valutazione finale introduce una novità per l’assegnazione del credito scolastico agli alunni  delle classi terze e quarte delle scuole secondarie di II grado. 

La novità riguarda sia gli studenti che concluderanno l’anno scolastico 2019/20 con qualche insufficienza, sia coloro che saranno promossi con una pagella di sufficienze.

Sia nel primo che nel secondo caso il credito sarà migliorabile alla fine dell’anno scolastico 2020/21, in conseguenza del miglioramento degli apprendimenti.

A prevederlo è l’art. 4 comma 4 dell’ordinanza ministeriale n. 11 del 16 maggio 2020

“Nel verbale di scrutinio finale sono espresse per ciascun alunno le eventuali valutazioni insufficienti relative a una o più discipline.

I voti espressi in decimi, ancorché inferiori a sei, sono riportati nel documento di valutazione finale.

Per l’attribuzione del credito restano ferme le disposizioni di cui all’articolo 15, comma 2 del Decreto legislativo.

Nel caso di media inferiore a sei decimi per il terzo o il quarto anno, è attribuito un credito pari a 6, fatta salva la possibilità di integrarlo, con riferimento all’allegato A al Decreto legislativo corrispondente alla classe frequentata nell’anno scolastico 2019/2020, nello scrutinio finale relativo all’anno scolastico 2020/21, con riguardo al piano di apprendimento individualizzato di cui all’articolo 6, comma 1.

La medesima possibilità di integrazione dei crediti è comunque consentita, con le tempistiche e le modalità già descritte, per tutti gli studenti, anche se ammessi con media non inferiore a sei decimi, secondo criteri stabiliti dal collegio docenti.”

Alunni promossi con insufficienze

Negli scrutini dell’anno scolastico 2019/20 sarà assegnato un credito di 6 punti, indipendentemente dal numero delle insufficienze e delle valutazioni finali di altre discipline.

Tale credito potrà essere incrementato a fine anno scolastico 2020/21, in ragione dei miglioramenti conseguiti con il piano di apprendimento individualizzato.

Alunni promossi con sufficienze

Anche gli alunni che nella pagella finale dell’anno scolastico 2019/20 non riporteranno insufficienze potranno incrementare il credito finale a fine anno scolastico 2020/21. In questo caso i criteri verranno definiti dai singoli collegi docenti.

Valutazione aperta

Quella dell’anno scolastico 2019/20, dal momento che le lezioni si concludono con la didattica a distanza, è da considerare una valutazione “aperta” e migliorabile, anche al fine di valorizzare quanto più possibile gli studenti meritevoli.

Le tabelle del credito

Per le classi terze e quarte l’attribuzione del credito scolastico avviene  ai sensi del D.leg. n. 62 del 13 aprile 2017 e delle tabelle in esso comprese.

Valutazione studenti anno scolastico 2019/20: ecco l’ordinanza [ANTEPRIMA]

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia