Valutazione, fattore centrale

di
ipsef

red – ”La centralità della valutazione è oggi una questione ineludibile, come dimostrano anche i quesiti posti dalla Commissione europea al Governo italiano in tema di istruzione”. Ad affermarlo è stato il Ministro Profumo durante il question time di ieri alla Camera.

red – ”La centralità della valutazione è oggi una questione ineludibile, come dimostrano anche i quesiti posti dalla Commissione europea al Governo italiano in tema di istruzione”. Ad affermarlo è stato il Ministro Profumo durante il question time di ieri alla Camera.

Ai fini dello sviluppo del Sistema nazionale di valutazione, – ha affermato Profumo – dopo i due progetti sperimentali Valorizza, di durata annuale, e VSQ per la valutazione degli istituti scolastici, tuttora in svolgimento, è stata appena proposta alle scuole, una nuova iniziativa sperimentale che deriva in parte dall’esperienza del progetto VSQ”. Il progetto ”denominato Vales, sviluppa e perfeziona l’esperienza della prima fase di attuazione del progetto VSQ, tenendo conto delle osservazioni provenienti dalle scuole già coinvolte nonchè di quelle provenienti da rappresentanti ed esperti del mondo della scuola”.

L’obiettivo è "di calibrare le ulteriori azioni in materia di valorizzazione del personale docente, utilizzando anche i suggerimenti pervenuti dalle scuole e dagli insegnanti che hanno partecipato al percorso sperimentale lo scorso anno scolastico. Il Ministero ha aperto un tavolo di confronto con i sindacati e le associazioni professionali dei docenti e dei dirigenti scolastici, ricevendo numerosi spunti significativi per definire la proposta progettuale”.

Infine – ha concluso il Ministro – sono stati già formalizzati con l’Ocse accordi per consentire a equipe internazionali di validare i progetti in tutte le loro fasi, garantendo così un confronto con le migliori esperienze internazionali”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione