Valutazione, è valida l’attività svolta in didattica a distanza

WhatsApp
Telegram

Anche per l’anno scolastico 2021/2022 sarà valida, ai fini della valutazione finale degli apprendimenti, l’attività didattica svolta tramite didattica a distanza.

Lo specifica il decreto riaperture approvato dal governo lo scorso 24 marzo e che sta iniziando l’iter di approvazione alla Camera.

La valutazione degli apprendimenti, periodica e finale, oggetto dell’attività didattica svolta in presenza o a distanza nell’anno scolastico 2021/2022, produce gli stessi effetti delle attività previste per le istituzioni scolastiche del primo ciclo dal decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62, e per le istituzioni scolastiche del secondo ciclo dall’articolo 4 del regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 giugno 2009, n. 122, e dal decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 62“.

Dunque, nessuna modifica in tal senso alle regole che riguardano la valutazione a distanza. Non sarebbe potuto essere diversamente, dato che anche quest’anno gli alunni hanno svolto più volte lezioni in Dad o Did.

DECRETO

NOTA

Covid, da obbligo vaccinale alle mascherine: cosa è previsto per la scuola dal 1° aprile. GUIDA

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur