Valutazione DS con incarichi diversi dall’amministrazione di una scuola, le indicazioni Miur: obiettivi e processo valutativo

di Nino Sabella
ipsef

item-thumbnail

La valutazione dei dirigenti scolastici è ormai avviata e alla fine dell’anno scolastico arriveranno le “pagelle” anche per i presidi.

I dirigenti con incarichi presso l’Amministrazione centrale e  periferica del Miur, altra Amministrazione dello Stato, enti pubblici o privati, con retribuzione a carico del Miur, saranno valutati? Se sì, come ?

La risposta è fornita dalla Direttiva n. 36 del 18 agosto 2016, che all’articolo 13 prevede l’applicabilità della valutaziojne anche ai dirigenti scolastici, cui sono conferiti incarichi di carattere diverso dall’amministrazione di un’Istituzione scolastica.

La suddetta disposizione è stata richiamata dalla nota Miur n. 12135 del 4 novembre 2016. Tale nota evidenzia il fatto che, per la valutazione dei dirigenti scolastici con incarichi diversi dalla direzione di una scuola, bisogna procedere ad un’apposita definizione, considerata la diversa natura dell’incarico, degli obiettivi e del procedimento, degli strumenti e dei risvolti della valutazione.

La nota, in sostanza, fornisce indicazioni per adeguare il processo valutativo alle situazioni sopra descritte.

nota Miur

Valutazione Dirigenti Scolastici, ecco le Linee Guida. I risultati a dicembre 2017

Valutazione dirigenti, domani obiettivi ai presidi. Tutte le scuole saranno visitate da nuclei valutazione. La tempistica

scheda_valutazione_dirigenti

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare