Dirigenti scolastici, retribuzione risultato a.s. 2017/18 slegata dalla valutazione?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Nella giornata di ieri, si è svolta un’informativa al Miur sul FUN e sulla valutazione dei dirigenti scolastici.

10 milioni di euro stanziati per il Fondo Unico Nazionale dei Dirigenti

Nel corso dell’incontro, è stata inoltre posta la problematica consistente nell’esclusione dagli esami di Maturità dei dirigenti scolastici delle scuole secondarie di primo grado, di cui abbiamo già parlato in Esclusione esami Maturità dirigenti scuole primo grado, Miur e sindacati ne parleranno il 30 marzo

VALUTAZIONE DIRIGENTI SCOLASTICI

I sindacati hanno esposto le criticità relative  alla valutazione, come chiesto dall’Amministrazione medesima. Quest’ultima, inoltre, come riferito dalla Cisl, ha anticipato la volontà di valorizzare il lavoro che potrà essere svolto dall’Osservatorio sulla Valutazione dei dirigenti scolastici. 

La Cgil, infine, per il corrente anno scolastico, ha chiesto al Miur di non legare la retribuzione di risultato alla valutazione, come avvenuto già lo scorso anno, diversamente da quanto indicato nella Direttiva Miur n. 25/2016 (approfondisci legame valutazione-retribuzione risultato).

La richiesta nasce da quanto previsto dall’Atto di Indirizzo del ministro Madia, secondo cui la contrattazione per il rinnovo del CCNL dell’area dirigenziale Istruzione e Ricerca dovrà ricondurre all’esclusiva competenza della contrattazione integrativa i riflessi della valutazione sulla retribuzione di risultato. 

PRIMI DATI COMPILAZIONE PORTFOLIO

I primi dati sulla compilazione del portfolio dei dirigenti scolatici, illustrato nel corso della riunione dell’Osservatorio Nazionale per la valutazione dei dirigenti scolastici del 19 gennaio u.s., hanno fatto emergere la seguente situazione:

  • il Portfolio è stato compilato dal 67% dei DS su un totale di 6.477;
  • più del 60% dei dirigenti scolastici ha una una formazione umanistica, mentre l’8% ha più di una laurea;
  • il 40% è in possesso di almeno una certificazione informatica, il 19% di certificazione linguistica;
  • il 25%, inoltre, ha effettuato almeno una pubblicazione;
  • il  42% ha un’anzianità di servizio di oltre 10 anni e il 19% dirige da più di 7 anni la medesima scuola.

Per approfondire leggi qui

Versione stampabile
anief
soloformazione