Valutazione delle scuole, si analizzerà il valore aggiunto

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Di cosa si tratta? Del grado di miglioramento che ogni studente raggiunge durante il suo percorso scolastico. Che fine ha fatto la redistribuzione dei risparmi dei tagli Gelmini-Treonti?

red – Di cosa si tratta? Del grado di miglioramento che ogni studente raggiunge durante il suo percorso scolastico. Che fine ha fatto la redistribuzione dei risparmi dei tagli Gelmini-Treonti?

Tra le novità che sarebbero contenute nel testo sulla valutazione che in questi giorni è stato al vaglio del Governo c’è l’estensione delle prove Invalsi per la seconda media e per il quinto superiore.

Altra novità sarà il "calcolo" del valore aggiunto, cioè di quel coefficiente di miglioramento che gli studenti avranno mostrato di aver raggiunto attraverso le prove Invalsi. I risultati raggiunti dagli studenti dovranno essere resi pubblici dalle scuole e le scuole con bassi "rendimeti" saranno oggetto di "visita" da parte degli esperti per stabilire un piano didattico per calcolare il ritardo.

Pare definitivo l’addio dei premi ai docenti migliori, mentre è certo l’aumento degli ispettori ministeriali.

A questo punto ci viene da chiedere che fine abbiano fatto le promesse del precedente Governo di utilizzare, ridistribuendoli, i risparmi dei tagli Gelmini-Tremonti.

Sacrifici, ci era stato detto, che sarebbero stati investiti in un sistema di meritocrazia che avrebbe visto redistribuiti parte dei proventi provenienti dai risparmi: tra la disperazione dei precari e lo scetticismo dei docenti in ruolo.

 Cosa prevede il regolamento sulla valutazione

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA