Valutazione da coronavirus, il Collegio docenti dovrà integrare criteri e comunicare le modifiche alle famiglie

organi collegiali

E’ quanto previsto dalla bozza di ordinanza ministeriale relativa alla valutazione degli studenti a seguito delle modifiche alla didattica causate dall’emergenza sanitaria.

Delibera collegio

Secondo quanto previsto dall’articolo 2, sarà  necessario riunire un collegio dei docenti (ovviamente in versione “a distanza”) al fine di integrare, qualora fosse necessario, i criteri di valutazione degli apprendimenti e del comportamento degli alunni già approvati nel piano triennale dell’offerta formativa sulla base delle indicazioni contenute nell’ordinanza stessa.

Inoltre, sarà cura dell’istituzione scolastica avvertire le famiglie dei cambiamenti attraverso la pubblicazione sul sito che è da considerarsi quale integrazione pro tempore al Piano triennale dell’offerta formativa.

Ricordiamo le principali novità contenute nella bozza

Possibilità di promozione anche in presenza di voti inferiori a sei decimi in una o più discipline.

Predisposizione di un piano di recupero individualizzato per il recupero degli apprendimenti

Possibilità di non ammettere l’alunno se non si hanno elementi per la valutazione, tranne se lo studente ha avuto problemi legati alla partecipazione alla didattica a distanza

Scarica la bozza

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia