Valutazione alunni primaria, CSPI: no a votazione in decimi, meglio giudizio. Parere PDF

studenti studente bambino

Valutazione. Il Consiglio superiore della Pubblica Istruzione esprime negatività verso la votazione in decimi dei bambini delle classi primarie.

Il CSPI ha tenuto conto della situazione emergenziale che ha particolarmente penalizzato l’apprendimento degli alunni più piccoli, per i quali l’interazione in presenza con i docenti costituisce un elemento determinante nei processi di apprendimento, in misura maggiore rispetto agli altri gradi di scuola.

Per questo il Consiglio superiore della Pubblica Istruzione chiede che la valutazione finale sia espressa attraverso un giudizio riportato nel documento di valutazione e non con la votazione espressa in decimi.

E’ quanto si apprende da Ansa relativamente al parere del CSPI sulle ordinanze del ministero dell’Istruzione su valutazioni ed esami.

Scarica parere pdf

Didattica a distanza, 9 corsi con iscrizione e fruizione contenuti gratuite