Valorizzazione delle eccellenze

di redazione
ipsef

MIUR – Presentazione delle proposte di gare, competizioni, olimpiadi, certami nazionali e/o internazionali, da parte di soggetti interni e da parte dei soggetti esterni all’Amministrazione scolastica già accreditati

MIUR – Presentazione delle proposte di gare, competizioni, olimpiadi, certami nazionali e/o internazionali, da parte di soggetti interni e da parte dei soggetti esterni all’Amministrazione scolastica già accreditati

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca
Dipartimento per l’Istruzione
Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica
– Ufficio VII –

Roma, 25 febbraio 2011

Oggetto: Richiesta di riconoscimento di gare/competizioni/olimpiadi/certami nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze per gli studenti delle scuole secondarie superiori, da parte dell’Amministrazione scolastica e da parte di Enti/Associazioni esterni accreditati

Con la presente nota si forniscono indicazioni in merito alla presentazione di proposte di gare/competizioni/olimpiadi/certami da parte delle istituzioni scolastiche o uffici dell’Amministrazione scolastica e da parte di Enti/Associazioni esterni accreditati, al fine del riconoscimento nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze degli studenti delle scuole secondarie superiori, statali e paritarie.
Si ricorda che il decreto ministeriale del 28 luglio 2008 ha definito i tempi e le condizioni per la presentazione delle richieste di riconoscimento delle gare/competizioni/olimpiadi/certami aventi carattere nazionale e/o internazionale.
(visibile sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca http://archivio.pubblica.istruzione.it/dg_ordinamenti/valorizzazione_eccellenze.shtml)
Potranno confluire nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze quelle competizioni che abbiano nel tempo conseguito livelli di prestigio e di consenso nelle istituzioni scolastiche per particolari ambiti disciplinari o per specifiche discipline di studio, come previsto dall’art. 5 del decreto legislativo del 29 dicembre 2007 n. 262.
I soggetti organizzatori sono invitati a far pervenire una breve relazione dalla quale risulti che nelle ultime 2 edizioni della competizione vi sia stata la partecipazione di studenti iscritti a istituti scolastici dislocati in almeno 10 differenti territori regionali.
I soggetti interni (uffici centrali e periferici dell’Amministrazione scolastica, istituzioni scolastiche, statali e paritarie), e i soggetti esterni all’Amministrazione scolastica (enti pubblici e privati, enti locali, ecc), già accreditati, dovranno presentare entro il 31 marzo 2011 la proposta di gara/competizione/olimpiade/certamen che intenderanno realizzare nell’anno scolastico 2011/2012.
Il riconoscimento delle iniziative per la valorizzazione delle eccellenze dovrà essere richiesto utilizzando il modulo allegato (Modulo 2 – Proposta di gara 2011/2012).
La proposta di gara, debitamente sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente, dovrà essere inviata con raccomandata A.R. o presentata al seguente indirizzo: "Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca – Dipartimento per l’Istruzione – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e per l’Autonomia Scolastica – Ufficio VII – Viale Trastevere 76/A – 00153 Roma".
Si ritiene necessario che tale proposta, unitamente al Bando e/o al Regolamento della competizione, sia inoltrata dai soggetti organizzatori della competizione anche per posta elettronica a : [email protected]
Tale gara/competizione/olimpiade/certamen, nazionale e/o internazionale, potrà essere riconosciuta con successivo decreto del Ministro e far parte del Programma annuale di promozione per le eccellenze, per l’anno scolastico 2011/2012.
Al fine di consentire l’assegnazione delle risorse alle scuole frequentate dagli studenti meritevoli entro tempi brevi, è necessario concludere le varie fasi della gara/competizione/olimpiade/certamen entro la fine dell’anno scolastico, salvo eventualmente la fase internazionale delle olimpiadi ufficiali.

Ciascuna gara/competizione/olimpiade/certamen dovrà rispettare i criteri e le modalità di svolgimento di seguito indicati:

  • prevedere esclusivamente la partecipazione degli studenti iscritti, nel territorio nazionale o nelle scuole italiane all’estero, a corsi di istruzione secondaria superiore;
  • prevedere discipline o ambiti disciplinari presenti negli ordinamenti dell’istruzione secondaria superiore;
  • garantire la pubblicità dell’iniziativa attraverso un apposito sito internet, curato e aggiornato dal soggetto promotore, con le principali informazioni relative alla competizione.

Possono essere presentate competizioni organizzate per gruppi di studenti, qualora lo svolgimento per gruppi sia motivato da aspetti peculiari propri della competizione proposta (necessità tecniche, organizzazione collaborativa del lavoro previsto, ripartizione dei ruoli, ecc.). In tal caso è necessario prevedere la partecipazione degli studenti sulla base di criteri di merito. La composizione dei gruppi dovrà essere limitata, indicativamente, ad un massimo di 10 studenti evitando che i gruppi siano coincidenti con classi intere.
Ciascuna gara/competizione/olimpiade/certamen dovrà avere un’unica graduatoria finale di merito, con posizioni chiaramente distinguibili, salvo eventuali casi di ex-aequo. Eventuali sezioni di una medesima competizione con graduatorie distinte comportano la presentazione di proposte separate per ogni singola sezione.
Per la compilazione della graduatoria finale i soggetti proponenti adotteranno adeguate modalità organizzative e criteri di valutazione trasparenti al fine di garantire l’attendibilità dei risultati e, nel caso di competizioni che non siano svolte in presenza di una Commissione di valutazione, garantire l’effettiva paternità degli elaborati presentati dagli studenti.
E’ elemento qualificante della proposta di competizione l’avvenuta attivazione, da parte del soggetto promotore, di percorsi di promozione dell’eccellenza rivolti agli studenti e/o ai docenti interessati attraverso stage, corsi di preparazione o di approfondimento, soggiorni di studio presso università, istituti di ricerca, centri studi.
Il Programma annuale per la promozione delle eccellenze fisserà, tra l’altro, i criteri utili a stabilire il numero di studenti da premiare per le diverse competizioni, in modo che essi siano indicativi del dimensionamento e della significatività del coinvolgimento degli studenti e delle scuole nel territorio nazionale e della rilevanza ai fini della selezione per la eventuale partecipazione a competizioni internazionali ufficiali.
Gli studenti vincitori delle competizioni riconosciute nel Programma annuale per la promozione delle eccellenze riceveranno, sulla base delle disponibilità finanziarie stanziate annualmente nel bilancio del Ministero e dei criteri determinati dallo stesso Programma annuale, uno degli incentivi previsti dall’art. 4 del citato d.lgs. 262 del 2007.
La certificazione dei risultati di eccellenza che saranno conseguiti dagli studenti dovrà essere rilasciata dai soggetti che propongono e realizzano le iniziative che saranno incluse nel Programma annuale, come previsto dall’art. 6 del citato d.lgs. 262 del 2007.
I nominativi dei predetti studenti, previa acquisizione del loro consenso da parte dei dirigenti scolastici e dei soggetti organizzatori delle competizioni, saranno inclusi nell’apposito Albo Nazionale delle Eccellenze pubblicato sul sito dell’INDIRE di Firenze, ora Agenzia Nazionale per lo Sviluppo dell’Autonomia Scolastica, (http://www.indire.it/eccellenze/).
Per le operazioni di rilevazione informatizzata degli esiti delle competizioni riconosciute nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze, attraverso il portale SIDI del Ministero, saranno richieste ai soggetti organizzatori della gara le seguenti informazioni:

  • numero di studenti partecipanti per ciascun istituto scolastico e territorio regionale;
  • nominativo, anno di corso, codice fiscale degli studenti vincitori della competizione;
  • codice meccanografico dell’istituto scolastico frequentato dagli studenti vincitori.

Le informazioni fornite ai fini della rilevazione, così come le modalità di effettuazione delle prove delle competizioni e la loro documentazione, saranno soggette a verifica conoscitiva e monitoraggio da parte dell’Amministrazione scolastica.

Il DIRETTORE GENERALE
F.to Carmela Palumbo

Modulo 2 – Proposta di Gara 2011-2012

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione