Valorizzare il melodramma nelle scuole: “Necessario che gli studenti conoscano Verdi e Rossini tanto quanto Dante e Leonardo”

WhatsApp
Telegram

“L’obiettivo del ddl sulla valorizzazione del melodramma italiano che stiamo portando avanti in Commissione è duplice perché interviene sia sulla promozione di quest’arte ma anche sulla formazione”. Lo dichiara, in una nota, la deputata del M5S, Alessandra Carbonaro, relatrice del testo.

“Il problema principale oggi resta l’assenza di una formazione della cultura musicale diffusa , a partire dalle scuole – continua -. Quando parliamo di filiera pensiamo quasi esclusivamente ai percorsi professionalizzanti che certamente sono fondamentali per dare organicità a tutti i segmenti della formazione. Ma ciò che andrebbe superato, oggi, in via prioritaria è il gap culturale rispetto a tutte le altre discipline”.

“Perciò ritengo che uno dei punti qualificanti di questo testo siano le attività previste per le scuole. E’ necessario che oggi i ragazzi conoscano Verdi, Rossini, Donizetti tanto quanto Dante, Leonardo Da Vinci o Michelangelo” conclude Carbonaro.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur