Valore abilitante diploma magistrale: per tutti o solo per i ricorrenti? Avvocatura dello Stato chiarirà entro aggiornamento graduatorie di istituto

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

red – Convegno e sit in Cobas a Roma sulle problematiche dei precari iscritti alle graduatorie di terza fascia d’istituto delle scuola primaria e di infanzia. Una delegazione di dodici insegnanti, è stata ricevuta dal dott. De Angelis, il dott. Molitierno della Direzione Generale dell’Istruzione e la dott.ssa De Luca dell’Ufficio Relazioni Sindacali. Le risposte del Miur sull’atteso DPR per l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.

red – Convegno e sit in Cobas a Roma sulle problematiche dei precari iscritti alle graduatorie di terza fascia d’istituto delle scuola primaria e di infanzia. Una delegazione di dodici insegnanti, è stata ricevuta dal dott. De Angelis, il dott. Molitierno della Direzione Generale dell’Istruzione e la dott.ssa De Luca dell’Ufficio Relazioni Sindacali. Le risposte del Miur sull’atteso DPR per l’inserimento nella II fascia delle graduatorie di istituto.

Il Gruppo Precari Cobas Scuola Elementare e infanzia riferisce "Nell’incontro la delegazione ha presentato i punti fondamentali emersi nei lavori mattutini del convegno rispetto ai quali le risposte ricevute hanno chiarito la reale situazione.

Seguici su Facebook, news in tempo reale

Dopo il parere vincolante del Consiglio di Stato sul valore abilitante del diploma magistrale e del conseguente inserimento nella seconda fascia dei precari di terza fascia, l’amministrazione ha sospeso ogni decisione rimettendosi al parere dell’Avvocatura dello Stato.

I tempi di risposta sono subordinati ai tempi previsti per l’aggiornamento delle graduatorie d’istituto e quindi presumibilmente entro il mese di maggio.

L’Avvocatura dello Stato potrebbe decidere che il riconoscimento del valore abilitante del diploma magistrale riguardi solo i ricorrenti, escludendo tutti i docenti che non hanno partecipato al ricorso.

Ciò comporterebbe per questi ultimi la permanenza in terza fascia e il conseguente obbligo alla frequenza dei PAS per ottenere l’abilitazione.

Quindi, anche per i PAS, la situazione è quella di una sospensione generale in attesa della pronuncia dell’Avvocatura.

Alla luce di tutto ciò appare chiaro che occorrerà esercitare forme di pressione affinché si estenda a tutti i precari della scuola primaria e dell’infanzia, il sacrosanto diritto di accedere alla seconda fascia delle graduatorie d’istituto."

Tale impostazione da parte del Miur, già comunicata ai sindacati. viene contestata dalle rappresentanti del CUB Barbara Bernardi e Filomena Vassallo, le quali ricordano invece al Miur che " il parere del Consiglio di Stato , andando ad annullare un atto di natura normativa e regolamentare, (in questo caso, annulla il DM 13\07\2011 n. 62 nella parte in cui esclude i diplomati magistrale dalla seconda fascia delle graduatorie di istituto) assicura i suoi effetti a tutti gli interessati e non solo a coloro i quali avevano, a suo tempo, presentato ricorso." Il video di approfondimento

Adesso si attende il parere dell’Avvocatura dello Stato, e quindi il DPR di cui il Miur ha dato anticipazione nella nota del 7 marzo 2014, già trasmesso all’Ufficio legislativo del Ministero e – stando a quanto comunicato dal Miur stesso – in ritardo solo a causa del cambio di governo.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur