Valditara: “Abbiamo istituto un tavolo interministeriale per attrarre cervelli dall’estero e promuovere il nostro sistema scolastico fuori dall’Italia”

WhatsApp
Telegram

“Per far crescere la considerazione e l’influenza del nostro paese all’estero è necessario un forte investimento comune in cui la promozione del nostro sistema istruzione e formazione può rappresentare un fattore cruciale della politica estera”.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara durante il suo intervento alla Conferenza delle Ambasciatrici e degli Ambasciatori d’Italia nel mondo in corso alla Farnesina. 

Per tale motivo, aggiunge il Ministro, “dobbiamo investire per rendere il sistema formativo italiano sempre più attraente e attrattivo a livello internazionale. Sulla base di tale visione e grazie al coordinamento della Farnesina abbiamo istituito un tavolo di lavoro interministeriale per agire con convinzione e incisività sia sull’attrattività di studenti stranieri in Italia sia sulla promozione all’estero del nostro sistema scolastico”.

“Occorre lavorare insieme per fare sistema e incrementare la nostra presenza non solo nei paesi in cui siamo già una realtà, ma soprattutto nei paesi dove non siamo ancora presenti”, ha proseguito Valditara.

Abbiamo previsto di ampliare e rafforzare la rete delle scuole italiane all’estero favorendo l’apertura di nuove scuole paritarie rafforzando la qualità e l’efficienza del sistema che va sempre più integrato con la rete scolastica nazionale“, aggiunge il numero uno di Viale Trastevere.

Inoltre, “abbiamo anche previsto – ha proseguito il ministro – di promuove progetti congiunti con i paesi interessati ad introdurre l’insegnamento della lingua italiana nel curriculum scolastico provvedendo anche alla formazione di docenti così come stiamo già facendo con un progetto in Libia che sta riscuotendo grande successo“.

E ancora: “Come ministro dell’Istruzione e del Merito attribuisco molta importanza al tema della internazionalizzazione del nostro sistema scolastico-formativo, e più in generale della promozione della cultura italiana nel mondo. Mi impegno a seguire personalmente, con grande attenzione, gli sviluppi di questa ‘diplomazia della scuola’ con l’auspicio che il 2023 sia un anno di importanti realizzazioni“.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur