Valditara: “Per i fatti di Firenze ho già detto che c’è una condanna chiara di qualsiasi violenza”

WhatsApp
Telegram

“Per i fatti di Firenze ho già detto che c’è una condanna chiara di qualsiasi violenza”. Lo ha detto il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, rispondendo al Question Time alla Camera.

Sull’interrogazione presentata dal Movimento Cinque Stelle in merito a quanto avvenuto presso un istituto superiore di Piazza Armerina (in provincia di Enna), il ministro dell’Istruzione e del Merito precisa che nessuno studente è stato identificato e nessuna assemblea scolastica è stata interrotta o ritardata: “Per quanto riguarda l’interrogazione presentata, l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia ha fornito informazioni sul fatto che si è tenuta un’assemblea congiunta presso l’Istituto Majorana Cascino di Enna il 1° marzo, sulla base della programmazione della Consulta Provinciale, su richiesta sia dei rappresentanti d’istituto che dei rappresentanti di classe. Nel corso dell’assemblea, che è stata autorizzata dalla Dirigente Scolastica, gli studenti hanno partecipato a un incontro con esperti dell’associazione meglio legale, che è stato trasmesso da remoto alle rispettive aule”.

E ancora: “Due rappresentanti della Polizia di Stato si sono recati presso l’istituto come parte dei servizi di prevenzione sul territorio, ma non hanno interferito con lo svolgimento dell’assemblea. La Questura di Enna ha anche pubblicato un proprio comunicato stampa che smentisce la notizia che gli studenti partecipanti all’assemblea siano stati formalmente identificati o che l’assemblea sia stata interrotta o ritardata”.

Infine sottolinea: “Vorrei ribadire il valore educativo della scuola come comunità che supporta la crescita individuale e collettiva dei nostri studenti, dove libertà e autonomia sono valori fondamentali. La scuola ha il compito di preparare i giovani ad affrontare le sfide della vita, aiutandoli a diventare adulti responsabili. I momenti di confronto offerti dalla scuola sono strumenti per la conoscenza, la crescita personale e il rispetto delle regole del contraddittorio, che sono alla base di una cittadinanza consapevole”.

Leggi anche

Polizia fa irruzione a scuola durante un dibattito sulla cannabis legale. Azione-Italia Viva presentano interrogazione parlamentare

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri