Valditara: “Non sarà più possibile chiudere una scuola in occasione di una festività non riconosciuta dallo Stato”

WhatsApp
Telegram

“Il provvedimento è in dirittura d’arrivo. Non sarà più possibile chiudere una scuola in occasione di una festività non riconosciuta dallo Stato”.

Lo ha detto il ministro dell’Istruzione Giuseppe Valditara a Varese per la festa della Lega.

Le parole del Ministro, dunque, si riferiscono a quanto già annunciato in precedenza, a proposito della chiusura della scuola di Pioltello in occasione del Ramadan.

Valditara, nel corso dell’ultimo Consiglio dei Ministri, avrebbe rivelato di essere al lavoro su normative specifiche, mirate a regolamentare le chiusure delle scuole in occasione di festività religiose.

Tra le proposte emerse, appunto, una delle più discusse sembra essere quella di vietare le chiusurea meno che non vi sia un accordo formale tra lo Stato e le confessioni religiose coinvolte.

Valditara aveva infatti confermato: “Nel corso del Consiglio dei Ministri è stato sollevato il tema della chiusura delle scuole per festività non riconosciute dallo Stato. Il ministero è al lavoro per una norma di buonsenso che regolamenti una situazione che rischia di creare conflittualità e caos”.

Sul caso della vicenda di Pioltello, Valditara aveva ribadito nei giorni scorsi: “Siamo intervenuti per far rispettare la legalità, perché il provvedimento non era motivato e perché i giorni di vacanza erano quattro anziché tre, come invece prevede Regione Lombardia: la scuola ha ora corretto il provvedimento. Io sono del parere però che l’integrazione si faccia tenendo aperte le scuole e non chiudendole. La decisione è stata per me sbagliata”.

WhatsApp
Telegram

TFA sostegno IX ciclo. Corso online per il superamento della prova scritta e orale: promozione Eurosofia a soli 70€