Corlazzoli: “La parola Merito lascia basiti. Se è per alunni è un insulto pedagogico, se è per i docenti, chi lo stabilisce?” [VIDEO]

WhatsApp
Telegram

Il docente e giornalista de Il Fatto Quotidiano, Alex Corlazzoli, è intervenuto nel corso dello speciale di Orizzonte Scuola TV in merito alla nomina del nuovo ministro dell’Istruzione.

Corlazzoli critica la nomina di Valditara: “Sembra essere il destino del ministero dell’Istruzione: mai un maestro, un professore di scuola “media”, un preside di un istituto comprensivo o di un liceo. Sia mai che ad occuparsi di nidi, scuole dell’infanzia, secondarie di primo grado, bullismo, intercultura, disabilità, sviluppo del bambino, ci sia un pedagogista”, conferma il giornalista che già nelle scorse ore si era espresso pesantemente sul tema.

Sulla parola “Merito” aggiunta al Ministero, Corlazzoli aggiunge: “Se parlo di alunni si tratta di una bestemmia pedagogica, tutti gli alunni sono meritevoli”, come affermava Don Lorenzo Milani. “Abbiamo bisogno di una scuola che promuove, non che distingue”. “Se, invece, si riferisce ai docenti, la faccenda è diversa. Chi stabilisce che i docenti sono meritevoli. Il ministro? Il preside? Su tutte queste cose occorre fare molta attenzione”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur