Valditara: “La sfida del merito è valorizzare i talenti”

WhatsApp
Telegram

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha affermato durante il convegno della Cisl Scuola “Sul merito. Ragioni e valori a confronto”, che la scuola del merito ha il compito di rimuovere gli ostacoli che impediscono la piena maturazione e il pieno sviluppo della persona umana.

Secondo il Ministro, la centralità della persona umana è chiaramente il presupposto di questa visione del merito.

Inoltre, il Ministro ha ricordato l’introduzione di Giorgio La Pira sui principi fondamentali della nostra Costituzione, in cui si sottolinea l’importanza di mettere al centro della carta costituzionale la persona umana. Questa scelta è stata una reazione al totalitarismo nazifascista che aveva visto il primato dello Stato sulla persona. Giorgio La Pira invece, affermava che la persona veniva prima dello Stato, il quale doveva essere al servizio di essa. Pertanto, la scuola, così come lo Stato, deve essere al servizio della persona umana, valorizzando i talenti.

Il ministro, poi, ha sottolineato che la sfida del merito è quella di valorizzare i talenti.

Secondo Valditara, quindi la “vera grande sfida è rilanciare una politica riformista. Coniugare merito e bisogno. E se questa è la grande sfida vuol dire che grande sfida è quella della personalizzazione della formazione, dell’istruzione, dove il passaggio fondamentale è innanzitutto l’orientamento. Perché se non si danno le conoscenze, le nozioni, le notizie a studenti e famiglie per poter scegliere adeguatamente quello che può essere un percorso importante di realizzazione personale e professionale è chiaro che si impedisce innanzitutto la valorizzazione dei proprio talenti. Poi, ovviamente c’è anche la capacità della scuola di tirar fuori i talenti di ciascuono, di valorizzare i talenti di ciascuno. Perché una scuola che non sa fare questo evidentemente spreca delle grandi opportunità”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri