Valditara: “I giovani si appassionino alla lettura. Il libro è importante soprattutto in questa società sempre più dominata dall’intelligenza artificiale”

WhatsApp
Telegram

In un gesto di sostegno alla lettura e alla formazione culturale giovanile, il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara ha espresso il suo sostegno alla campagna #ioleggoperché.

Durante la sua recente visita alla libreria La Balena a Milano, il Ministro ha sottolineato l’importanza dei libri nell’era dell’intelligenza artificiale, evidenziando come essi possano stimolare sensibilità, creatività e cultura tra i giovani.

La campagna, promossa dall’Associazione Italiana Editori (AIE), mira a incoraggiare le donazioni di libri per arricchire le biblioteche scolastiche. Il Ministro Valditara ha personalmente donato due opere significative: “Federico” di Leo Lionni e “Lettere a Lucilio” di Seneca. Queste scelte riflettono un messaggio profondo: l’importanza di guidare i giovani a vivere una vita piena e significativa, lontana dalle distrazioni dell’effimero.

Il Presidente AIE, Innocenzo Cipolletta, ha lodato l’iniziativa, riconoscendola come un esempio di lavoro di squadra e di impegno civile. La campagna, che ha già portato nelle scuole italiane 2,5 milioni di nuovi libri, è un invito aperto a tutti i cittadini a contribuire attivamente alla formazione culturale delle giovani generazioni.

La campagna #ioleggoperché è ancora attiva fino al 12 novembre, con un’estensione fino al 18 novembre in Toscana, a causa dell’alluvione recente. Con 3.609 librerie e 25.394 scuole aderenti, oltre a 330 nidi, l’iniziativa offre un’opportunità tangibile per fare la differenza nella vita educativa dei giovani.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA