Valditara e Meloni a testa in giù in uno striscione davanti al liceo Carducci di Milano

WhatsApp
Telegram

Uno striscione nero e le foto a testa in giù del presidente del Consiglio, Giorgia Meloni e del ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara, sono apparsi stamattina davanti al liceo classico Carducci di Milano, in via Beroldo, nei pressi di piazzale Loreto. Sullo striscione campeggia la scritta ‘Ma quale merito, la vostra è solo violenza’.

I soliti centri sociali hanno appeso dei manifesti davanti al liceo Carducci raffiguranti il ministro dell’Istruzione Valditara e il premier Meloni a testa in giù – commenta Alessandro Verri, capogruppo della Lega al Consiglio comunale di Milano e responsabile dei giovani della Lega della Lombardia – E’ un gesto indegno che deve assolutamente essere punito“.

Critico anche il deputato di Fratelli d’Italia e vice presidente della Commissione Affari Costituzionali della Camera, Riccardo De Corato: “Trovo il fatto molto grave a prescindere. Ancor più grave perché si tratta di una struttura che dovrebbe essere educativa: Non capisco bene quale educazione fornisca agli studenti. Non vorrei che la formazione sia quella dell’odio politico verso l’avversario che riporterebbe l’Italia indietro di qualche decennio. In secondo luogo, in quello striscione, vi è tutta l’ipocrisia della sinistra italiana. Non oso immaginare quale sarebbe stata la reazione del sindaco Sala, del Pd e in generale della sinistra e dei radical chic, se al posto di Giorgia Meloni ci fosse stata Elly Schlein“.

Mi vengono i brividi nell’apprendere che al Liceo Carducci a Milano è stato appeso, dagli anarchici, uno striscione che raffigura il Presidente Meloni ed il Ministro Valditara appesi a testa in giù. Nell’esprimere a loro tutta la mia solidarietà, credo che questo clima di violenze e tensioni nelle scuole sia molto pericoloso e che ci voglia un gran senso di responsabilità. Il passato ci insegna che se certi fatti vengano sottovalutati, poi diventano incontrollabili e alquanto pericolosi. Io ho frequentato proprio quel liceo negli anni 70 e conosco bene queste dinamiche di sopraffazione e violenza. Mi auguro che in futuro si riesca a vigilare affinché certi gesti non si ripetano e che del Carducci si torni a parlare, come spesso avviene, per l’espressione delle proprie eccellenze” questo quanto dichiara l’on. Paola Frassinetti sottosegretario all’Istruzione ed al Merito.

Il clima attorno il Governo resta dunque rovente: è previsto infatti per oggi la manifestazione a Firenze per protestare contro il Governo e Valditara in seguito agli eventi del liceo fiorentino Da Vinci che ha visto il pestaggio di alcuni studenti proprio fuori dall’istituto. Gesto che ha portato la Ds a scrivere una circolare contro il fascismo, non molto apprezzata dal numero uno di Viale Trastevere.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione docenti 60, 30 e 36 CFU. Decreti pubblicati, come si accede? Webinar informativo Eurosofia venerdì 26 aprile