Valditara: “Condanno gli insulti razzisti ai calciatori per il colore della pelle diverso”

WhatsApp
Telegram

Lo sport insegna la cultura delle “regole e dell’inclusione”, “e voglio qui condannare gli insulti razzisti di cui sono stati fatti oggetto in Italia e in Europa calciatori con il colore della pelle diverso”.

Così il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, alla presentazione di una iniziativa con la Figc al ministero, presenti il ct della Nazionale, Roberto Mancini e calciatori come Marco Tardelli.

“Valori in rete’ è un insieme di progetti che premia l’eccellenza scolastica e sportiva. Solitamente premiamo l’istituto italiano più meritevole con la costruzione di un campo da calcio ma, visto il momento drammatico che sta vivendo l’Emilia-Romagna, abbiamo deciso di selezionare l’istituto soltanto in questa regione”, ha aggiunto.

“Speriamo che questo piccolo gesto – prosegue il ministro – possa essere un segnale di speranza e di ricostruzione. Siamo molto contenti della collaborazione con la Figc perché il calcio, come tutti gli sport, deve insegnare i valori fondamentali per la vita di ognuno come la capacità di lavorare in squadra ed essere solidali con gli altri. Lo sport crea un’unione che, se cementata, permette ai giovani di fare grandi imprese”, conclude Valditara.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri