Valditara: “Aumentare gli stipendi ai docenti per motivarli. Dobbiamo anche semplificare il lavoro degli insegnanti”

WhatsApp
Telegram

“Per quanto riguarda le azioni da mettere in campo per motivare i docenti credo sia fondamentale il tema economico, dobbiamo aumentare gli stipendi. In questo modo si aumenterà anche il suo livello sociale”.

Lo ha detto il Ministro dell’Istruzione e del Merito Giuseppe Valditara nel corso del suo intervento al Consiglio “Istruzione, gioventù, cultura e sport” (EYCS) assieme ai ministri degli altri paesi UE.

Valditara ha esordito: “Quella della scuola è una questione centrale. Ci sono 3 temi chiarissimi: l’importanza della scuola, la carenza dei docenti e una formazione di qualità“.

Sappiamo che la crescita umana dei nostri giovani a pieno titolo e le prospettive occupazionali si fondano sulla scuola“, ha detto il Ministro in merito al primo tema.

Per quanto riguarda il tema del reclutamento e della formazione dei docenti, il capo di Viale Trastevere ha ricordato: “abbiamo costruito già un percorso di reclutamento, incentrato molto sulla formazione iniziale. Noi stiamo proponendo una formazione specifica“.

Ricordiamo che proprio sul tema del reclutamento, si attende una risposta dall’Unione Europea: il piano a cui ha pensato il Ministero dell’Istruzione e del Merito è quello di assumere 70.000 insegnanti entro il 2024, numero previsto dalla riforma del Pnrr. Ma la tempistica non è favorevole, per cui si è chiesto di poter proporre una soluzione transitoria.

Inoltre, abbiamo predisposto “una formazione in servizio collegata ad incentivi economici“, aggiunge Valditara.

Stiamo proponendo anche un sistema di orientamento per gli studenti“, continua, “attribuendo una grande attenzione al docente tutor, che avrà il compito di valorizzare i talenti e personalizzare la didattica“.

Secondo Valditara, bisogna anche semplificare la professione dell’insegnante: “Dobbiamo lottare contro il burnout, perchè la professione docente oggi è molto stressante“.

E ancora: per andare incontro alla categoria docenti, secondo Valditara “bisogna proporre incentivi in aree disagiate o dove il costo della vita è più alto“.

WhatsApp
Telegram

Storia di Giacomo Matteotti che sfidò il fascismo: una grande lezione di educazione civica per tutti. Webinar gratuito