Valditara ai ragazzi: “Non ci sono sogni di serie A e di serie B. L’orientamento? Un ponte tra progetti e realizzazioni”

WhatsApp
Telegram

“Cari ragazzi che inseguite i vostri sogni, non uso questa parola per fare della sterile retorica, ma perché ho sinceramente apprezzato il titolo che hanno dato gli organizzatori a questa edizione, ‘Dreamers’ cioè sognatori. Una scelta particolarmente felice perché rende molto bene l’idea di cosa sia davvero quella scuola costituzionale che il ministero ha messo al centro della sua azione e che vedo pienamente riflessa in iniziative come questa”.

Lo ha detto il ministro dell’istruzione Giuseppe Valditara che ha inviato un video messaggio per i partecipanti del Festival Orientamenti 2023 in corso ai Magazzini del cotone di Genova.

Non ci sono sogni di serie A o  di serie B – ha aggiunto Valditara -: non è mero marketing ma l’orientamento è un ponte tra sogno e realtà, tra aspirazioni e possibilità, tra progetti e realizzazioni”.

Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, nel suo videomessaggio ha elogiato Orientamenti e la scelta del tema principale, dedicato al “sogno”, perché “sogno non è una parola retorica ma una scelta che ho apprezzato, perché a mio giudizio rende l’idea di cosa sia la scuola costituzionale che abbiamo messo al centro dell’azione del nostro ministero – ha concluso Valditara –

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA