Valditara a Caivano, Fratelli d’Italia: “La scuola è presidio di legalità e garanzia di riscatto”

WhatsApp
Telegram

Il Ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara ha visitato Caivano, mettendo in evidenza l’impegno del Governo Meloni nella promozione di un’istruzione di qualità come pilastro per la legalità e il riscatto sociale.

Questa visita ha portato alla luce l’importanza di fornire risorse concrete alle scuole, delineando un futuro promettente per l’educazione nel territorio.

La visita del Ministro è stata un’occasione per sottolineare come l’educazione sia vista come un presidio di legalità e una garanzia di riscatto. La senatrice di Fratelli d’Italia, Ella Bucalo, ha sottolineato il ruolo fondamentale delle scuole come “fucina di coscienze e baluardo dello Stato” nei territori più a rischio. L’attenzione del governo si è tradotta in azioni concrete, come la firma di un protocollo di rete mirato a potenziare l’offerta educativa attraverso la realizzazione di biblioteche, l’organizzazione di campi-scuola e summer-camp, laboratori di musica e teatro, percorsi formativi innovativi, e supporto psicologico per studenti e famiglie.

Il Protocollo di Rete, firmato dal Ministro Valditara, rappresenta un importante passo avanti. Gimmi Cangiano, deputato campano di Fratelli d’Italia, ha sottolineato come questo protocollo sia un segno tangibile del progetto di rinascita e riscatto promesso da Giorgia Meloni. Tra le iniziative previste, spicca la riqualificazione del Centro Sportivo Delphinia, destinato a diventare un punto di riferimento per i giovani di Caivano. Inoltre, l’Istituto Comprensivo ‘Parco Verde’ sarà al centro di una rivoluzione culturale e sociale, con la creazione di una biblioteca/mediateca e percorsi finalizzati all’inserimento nel mondo del lavoro.

La firma del Protocollo non solo simboleggia l’impegno del governo, ma segna anche una nuova era per l’educazione a Caivano. Con il rifacimento del Centro Sportivo Delphinia e l’organizzazione di campi-scuola e summercamp, gli studenti avranno opportunità di crescita sia personale che accademica, ben al di fuori delle tradizionali aule scolastiche. Questo impegno costante dimostra come l’istruzione sia vista come una priorità, fornendo risposte concrete e supporto continuo alla comunità educativa di Caivano.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta