Vaccino, via libera dell’Aifa al mix (prima dose AstraZeneca, seconda Pfizer o Moderna) per le persone sotto i 60 anni

Stampa

L’Agenzia italiana del farmaco (Aifa) “approva la vaccinazione mista per i soggetti under 60 che abbiano ricevuto una prima dose di vaxzevria” (AstraZeneca).

È quanto si legge nel parere di Aifa appena pubblicato.

“Sulla base di studi clinici pubblicati nelle ultime settimane, la Commissione tecnico scientifica – si legge – ha ritenuto, a fronte di un rilevante potenziamento della risposta anticorpale e un buon profilo di reattogenicità, di approvare il mix vaccinale (prima dose con Vaxzevria e seconda dose con Comirnaty o, per analogia, con il vaccino Moderna)”.

La commissione scientifica dell’Aifa ha ritenuto che la seconda somministrazione con vaccino a mRna possa avvenire a distanza di 8-12 settimane dalla somministrazione di Vaxzevria.

È in corso di pubblicazione in Gazzetta la determina attuativa.

Sono circa 900mila gli italiani sotto i 60 anni che hanno fatto la prima dose di vaccino con Astrazeneca e ora dovranno effettuare il richiamo con Pfizer o Moderna.

Vaccino Covid, AstraZeneca somministrato solo agli over 60. 900mila italiani dovranno fare richiamo con Pfizer o Moderna. Circolare SALUTE [PDF]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur