Vaccino Covid, terza dose per immunodepressi e trapiantati. Al via dal 20 settembre. CIRCOLARE

Stampa

Parte il conto alla rovescia per l’avvio delle somministrazioni delle terze dosi di vaccino anti-Covid: si inizierà ad effettuare i richiami dal 20 settembre, cominciando dai soggetti immunocompromessi.

Inizialmente, sarà coinvolta una platea di circa tre milioni di pazienti immunocompromessi.

Tra loro, pazienti trapiantati, oncologici e con patologie autoimmuni. Subito dopo si procederà con gli altri soggetti fragili, gli ospiti delle Rsa e gli ultraottantenni.

La dose addizionale va somministrata dopo almeno 28 giorni dall’ultima dose. La terza dose sarà somministrata con i vaccini Pfizer o Moderna (al momento, sono questi due i prodotti che hanno l’approvazione per la terza dose).

CIRCOLARE MINISTERO DELLA SALUTE

In particolare sono incluse le seguenti condizioni (che potranno essere aggiornate sulla base di evidenze disponibili):

– trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;

– trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);

– attesa di trapianto d’organo;

– terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule CAR- T);

– patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;

– immunodeficienze primitive (es. sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile etc.);

– immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (es: terapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario etc.);

– dialisi e insufficienza renale cronica grave;

– pregressa splenectomia;

– sindrome da immunodeficienza acquisita (AIDS) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/μl o sulla base di giudizio clinico.

Per dose addizionale, si spiega nella circolare, si intende “una dose aggiuntiva di vaccino a completamento del ciclo vaccinale primario, somministrata al fine di raggiungere un adeguato livello di risposta immunitaria. Al riguardo, le attuali evidenze sui vaccini anti Covid-19 in soggetti sottoposti a trapianto di organo solido o con marcata compromissione della risposta immunitaria per cause legate alla patologia di base o a trattamenti farmacologici e che abbiano già completato il ciclo vaccinale primario, mostrano un significativo beneficio, in termini di risposta immunitaria, a seguito della somministrazione di una dose aggiuntiva di vaccino”.

Il calendario della terza dose

  •  Lazio: parte lunedì 20 settembre, con i pazienti trapiantati.
  •  Lombardia: dal 20 inizia la terza fase, somministrando ai fragili e ai pluripatologici.
  •  Veneto: parte il 20 settembre, prima simbolica inoculazione all’hub di Villorba alla presenza del commissario straordinario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo.
  •  Piemonte: annunciato il via alle somministrazioni lunedì 20 settembre.
  •  Toscana: il presidente Eugenio Giani comunica che le Asl sono state allertate per partire il 20 settembre, si attendono le indicazioni precise sulle patologie prioritarie.
  •  Emilia Romagna: pronta a partire nella settimana fra il 20 e il 25 settembre.
  •  Puglia: pronta a partire il 20 settembre.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione