Vaccino Covid, pronta bozza piano ministero: subito a 1.700.000 cittadini scelti in base alla fragilità, ultimi i giovani

Stampa

E’ pronta la bozza del piano messo a punto dagli esperti del ministero della Salute per il vaccino contro il Covid. “Si sta perfezionando anche con una riflessione con le regioni, ma nei prossimi giorni il ministro ne darà conoscenza”, ha detto Gianni Rezza nel corso della conferenza stampa sui dati del monitoraggio settimanale.

“C’è qualche problema per la catena del freddo per la distribuzione del vaccino Covid ma era noto ed il ministero non si è fatto trovare non pronto per questi aspetti di logistica. Adesso il lavoro che sarà svolto con Arcuri consentirà di poter avere un adeguato meccanismo di distribuzione tenendo presente che ci sono anche altri vaccini che stanno arrivando. Si investe su diverse piattaforme vaccinali per poter avere numeri più larghi di vaccini disponibili”, ha detto il presidente del Consiglio Superiore di Sanità, Franco Locatelli.

A ricevere subito le dosi dovrebbero essere un milione e 700mila cittadini, che saranno scelti in base ad una serie di categorie individuate in funzione della loro “fragilità e potenziale esposizione al virus”. In testa alla lista, secondo quanto apprende Ansa, ci saranno gli operatori sanitari, per partire con la protezione alla categoria professionale più esposta, gli anziani e le persone la cui salute è più precaria come i malati cronici. Gli ultimi saranno i giovani.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia