Vaccino Covid, più tempo agli over 50 per evitare le multe: spostati dal 1° febbraio a 15 giugno i termini per la sanzione da 100 euro

WhatsApp
Telegram

Più tempo per evitare la multa di 100 euro per gli over 50 che non hanno rispettato i tempi dell’obbligo vaccinale anti-Covid scattato il 1° febbraio 2022.

Più tempo per evitare la multa di 100 euro per quegli over 50 che si sono vaccinati contro il Covid in ritardo. Un emendamento dei relatori al dl Aiuti, inizialmente dichiarato inammissibile e poi riammesso ai voti con l’unanimità dei gruppi e approvato dalle commissioni Bilancio e Finanze della Camera, prevede che gli over 50 che non hanno concluso il ciclo vaccinale o non lo abbiamo nemmeno iniziato alla data del 1 febbraio, possano evitare la multa se, alla data del 15 giugno, hanno fatto almeno una dose di vaccino.

Così come segnala Il Sole 24 Ore, per effetto della modifica la sanzione colpirà chi non ha iniziato il ciclo vaccinale al 15 giugno (non più al 1° febbraio), chi dal 1° febbraio, dopo avere ricevuto la prima dose del ciclo, non lo abbia completato con la seconda al 15 giugno (neanche oltre i termini previsti con circolare del ministero della Salute), chi dal 1° febbraio, dopo aver concluso il ciclo vaccinale primario al 15 giugno, non ha effettuato la dose di richiamo neanche oltre i termini di validità delle certificazioni verdi.

L’emendamento interviene anche i tempi per la notifica di addebito che passano da 180 a 270 giorni. La procedura prevede che a multare gli inadempienti sia il ministero della Salute.

Art. 51-bis.

(Disposizioni in materia di sanzioni pecuniarie per inosservanza di obblighi vaccinali per la prevenzione dell’infezione da SARS-CoV-2)

  1. All’articolo 4-sexies del decreto-legge 1° aprile 2021, n. 44, convertito, con modificazioni, dalla legge 28 maggio 2021, n. 76, sono apportate le seguenti modificazioni:

a) al comma 1:

1) alla lettera a), le parole: «1° febbraio 2022» sono sostituite dalle seguenti: «15 giugno 2022»;

2) alla lettera b), dopo le parole: «1° febbraio 2022» sono inserite le seguenti: «, dopo avere ricevuto la prima dose del ciclo vaccinale primario bidose, alla data del 15 giugno 2022» e le parole: «nel rispetto delle indicazioni e nei» sono sostituite dalle seguenti: «neanche oltre i»;

3) alla lettera c), dopo le parole: «1° febbraio 2022» sono inserite le seguenti: «, dopo aver concluso il ciclo vaccinale primario, alla data del 15 giugno 2022» e la parola: «entro» è sostituita dalle seguenti: «neanche oltre»;

b) al comma 6, primo periodo, la parola: «centottanta» è sostituita dalla seguente: «duecentosettanta»

Granato: “Assurdo, come i ladri”

“Prima hanno dichiarato l’emendamento inammissibile, poi i capigruppo lo hanno riammesso e infine lo hanno votato e approvato. In piena notte. Come i ladri”. Così la senatrice di Uniti per la Costituzione Bianca Laura Granato.

“L’emendamento – dice la senatrice Granato – è stato giustamente dichiarato inammissibile perché ultroneo: con il decreto aiuti le multe per gli over 50 non vaccinati non c’entrano proprio nulla”.

“Evidentemente – aggiunge Granato – il termine che commina 100 euro di multa era troppo breve per la nostra pubblica amministrazione, quindi per completare l’opera hanno pensato bene di concedersi una proroga per maggiore agio di riscossione della sanzione, da 180 a 270 giorni”.

WhatsApp
Telegram

Eurosofia. Ultimi posti disponibili per partecipare all’incontro: “PNRR, Start-up per dirigenti scolastici – Attuazione delle linee di investimento”