Vaccino covid per studenti fra i 12 e 15 anni, si va verso Pfizer. Magrini (Aifa): “E’ ben tollerato dagli adolescenti”

Stampa

“Lunedì pomeriggio ci riuniremo per esaminare la decisione dell’Ema e dare semaforo verde all’autorizzazione in Italia”. Lo ha detto il direttore generale dell’Aifa, Nicola Magrini in una intervista a La Stampa in riferimento al via libera alle vaccinazioni dei ragazzi tra i 12 e i 15 anni.

Secondo Magrini il siero Pfizer è “ben tollerato” dagli adolescenti. “Senz’altro, ci sono dati rassicuranti“, dice nell’intervista al quotidiano torinese. “Il vaccino è ben tollerato, si sono registrati effetti indesiderati minori, come febbre, brividi, mal di testa, più frequenti dopo la seconda dose. Ma lo studio compiuto su 2.200 adolescenti ha mostrato una completa copertura, nemmeno un caso di malattia tra i soggetti vaccinati“.

Vero che i giovani hanno conseguenze meno preoccupanti se contraggono l’infezione, ma è comunque importante immunizzarli, per la loro salute e per ridurre al massimo la circolazione del virus“, conclude Magrini.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur