Vaccino Covid, per i bimbi e gli adolescenti ipotesi dosi con Pfizer e Moderna

Stampa

Il governo pensa alla vaccinazione degli studenti. Prima il commissario per l’emergenza, Francesco Paolo Figliuolo, poi il ministro dell’Istruzione. 

Il generale, a margine di una visita a Roma, afferma: “Fare la vaccinazioni nelle scuole ai ragazzi? Ci stiamo pensando, come si faceva una volta negli anni ’7o. Il prossimo step sarà sulle classi produttive, i vaccini arriveranno e maggio sarà un mese di transizione. Dopo pensiamo all’estate”.

Poche ore dopo arrivano le parole del ministro a Sky Tg24: “Innanzitutto bisogna completare la vaccinazione degli insegnanti, siamo arrivati al 70%, dopodiché arriveremo a vaccinare anche i più piccoli. La vaccinazione nelle scuole è una strada da percorrere, ma completiamo la vaccinazione degli insegnanti e di tutto il personale, poi affrontiamo il problema anche dei ragazzi più grandi e progressivamente di tutti quelli che hanno meno di 16 anni”.

Per la somministrazione nelle scuole per bimbi e adolescenti prima dovrà arrivare il vaccino che ancora non c’è. Secondo quanto segnala Il Sole 24 Ore, sono due i vaccini la cui sperimentazione è in dirittura d’arrivo.

A condurre gli studi sono le aziende Moderna e Pfizer/BioNTech. La prima sperimentazione in fase 2/3, condotta da Moderna, è iniziata negli Stati Uniti nel dicembre 2020 su 3.000 ragazzi fra 12 e 17 anni e la stessa azienda ha appena avviato un secondo studio, chiamato KidCove, anche questo in fase 2/3 su 6.750 bambini da sei mesi a 11 anni.

Negli Stati Uniti e in Germania è giunta alla fase 3 la sperimentazione condotta dalla Pfizer/BioNTech su 2.260 ragazzi di età compresa fra 12 e 15 anni. Un’altra sperimentazione, di fase 1/2/3 è in corso sui bambini a 6 mesi a 11 anni.

Vaccino anti Covid, in sperimentazione per bambini e ragazzi. Cts: probabile ok in tempo per riapertura scuole

Stampa

Concorsi ordinari docenti entro il 2021, anche DSGA. Preparati con CFIScuola!