Vaccino Covid, nuovo modulo di consenso informato e indicazioni per somministrazione seconda dose. Circolare ministero Salute

Stampa

Con una nuova Circolare del 25 marzo, il ministero della Salute ha trasmesso l’aggiornamento del modulo di consenso alla vaccinazione Covid-19 predisposto da Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali) e l’aggiornamento delle note informative relative ai vaccini Covid-19 Astrazeneca, Moderna e Comirnaty Biontech/Pfizer, predisposte dall’Agenzia italiana del farmaco Aifa.

Il ministero, si legge nella circolare, “conferma che la manifestazione di consenso sottoscritto in occasione della somministrazione della prima dose del vaccino Covid-19 è valida per tutto il ciclo vaccinale e, in occasione della somministrazione della seconda dose, resta necessaria una verifica da parte del personale sanitario preposto alla vaccinazione in merito ad eventuali modificazioni dello stato di salute e/o di patologia intercorse dopo la somministrazione della prima dose”.

Rispetto ad AstraZeneca, nel consenso informato sono aggiunte le informazioni relative agli ultimi eventi e si legge che “in seguito alla somministrazione del Vaccino COVID-19 AstraZeneca è stata osservata molto raramente una combinazione di coaguli di sangue e livelli bassi di piastrine, in alcuni casi con la presenza di sanguinamento. In alcuni casi gravi si sono manifestati coaguli di sangue in posizioni diverse o insolite come pure coagulazione o sanguinamento eccessivi in tutto il corpo. I casi più gravi segnalati sono molto rari: circa 20 milioni di persone in Europa (incluso il Regno Unito) hanno ricevuto il vaccino al 16 marzo 2021 e l’EMA (Agenzia europea dei medicinali) ha riscontrato 7 casi di trombi in più vasi sanguigni (coagulazione intravascolare disseminata, CID) e 18 casi di trombosi cerebrale”.

CIRCOLARE ministero Salute

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…