Vaccino Covid: il 56% del personale scolastico ha ricevuto la prima dose, lo 0,87% la seconda. Male Sardegna, Calabria e Liguria. Tutti i dati aggiornati

Stampa

Il premier Mario Draghi lo ha annunciato in conferenza stampa. Da oggi, venerdì 26 marzo, i dati sulla vaccinazione saranno presenti anche sul sito della Presidenza del Consiglio.

I tabulati completi forniscono indicazioni importanti sulla vaccinazione del personale scolastico. Orizzonte Scuola, fin dal primo giorno, ha aggiornato il tabellone con i dati resi disponibili dalla struttura commissariale.

Ora, con il tabulato completo disponibile sul sito del governo, è possibile avere interessanti indicazioni.

Alle 8 del 26 marzo ad aver ricevuto almeno una dose di vaccino è stato il 56,56% del personale scolastico, dunque, 874.810 su 1.493.334 unità di personale.

REPORT COMPLETO

Ecco l’ordine di chi ottenuto già la prima dose

Basilicata 86,47
Abruzzo 84.66
Puglia 80,59
Lazio 76.24
Molise 76.22
Friuli Venezia Giulia 76.02
Toscana 73.14
Campania 68.02
Veneto 67.77
Umbria 59.91
Emilia Romagna 57.55
Lombardia 55.24
Alto Adige 49.76
Piemonte 48.74
Valle d’Aosta 48.00
Sicilia 47.00
Trentino 38.95
Marche 35.49
Sardegna 20.28
Calabria 19.87
Ligura 17.74

Lo 0,87 ha ricevuto anche la seconda dose (miglior risultato per la Puglia con lo 0.75). Il 43,44% del personale scolastico resta in attesa della vaccinazione.

Covid, Draghi: “Scuole aperte anche in zona rossa fino alla prima media” [VIDEO]

Otto Regioni hanno vaccinato meno del 20% degli over 80

In Italia otto Regioni hanno finora vaccinato (con due dosi) meno del 20% degli ultraottantenni, secondo i nuovi dati. Si tratta di Sardegna 6,32%, Toscana 10,47%, Calabria 13,03%, Umbria 16,57%, Lombardia e Puglia 17,28%, Sicilia 17,86% e Abruzzo 18,49.

Al capo opposto della classifica ci sono, in testa, la Provincia autonoma di Trento con il 41,37% degli over 80 vaccinati e la Provincia autonoma di Bolzano (35,73%).

Tra le Regioni la migliore è la Basilicata con il 34,88%, poi l’Emilia Romagna con il 30,18%. Tra le altre regioni il Lazio è al 27,56%, il Veneto al 21,03%, il Piemonte al 21,97%.

Stampa

Il 28 maggio partecipa alla Tavola rotonda “Memoria e legalità. Giovani e scuola in cammino per non dimenticare”