Vaccino Covid, Giannelli: “Oltre l’80% del personale scolastico si è vaccinato”

Stampa

“Vaccinato oltre l’80% del personale”, Così il presidente dell’Associazione nazionale dei Presidi, Antonello Giannelli in vista del ritorno sui banchi di oltre 5 milioni di studenti, tra zone rosse e zone arancioni. “La nota positiva è l’andamento delle vaccinazioni per il personale scolastico”, ha detto.

Il presidente, però, si riferisce al personale scolastico che ha ricevuto una dose. Il dato, però, non è preciso perché, al 2 aprile, risultava il 68% del personale con almeno una dose somministrata. Docenti e Ata che hanno avuto prima e seconda dose solo lo 0,59%

Giannelli poi, ha spiegato esattamente quali saranno gli studenti coinvolti nelle riaperture.

“Bisogna distinguere tra le zone rosse e le zone arancioni: in queste ultime tutto il primo ciclo tornerà in presenza, fino alla ex terza media, invece nelle zone rosse ci si ferma, per quanto riguarda la presenza, alla prima media”, ha sottolineato il presidente dell’ANP.

L’idea di monitorare con frequenza la popolazione studentesca, per un rientro in sicurezza e come ipotizzato anche dal ministro della Scuola, Bianchi, non si è ancora concretizzata.

“Credo che ci sia un problema logistico. Effettuare questo tipo di operazione su tutta la popolazione studentesca in presenza, è un’operazione di grandi dimensioni. Da questo punto di vista, i numeri degli operatori e dell’organizzazione logistica, credo non siano ancora sufficienti per condurla. Fatto sta che non si sta portando avanti, se non per realtà isolate”, ha concluso.

Vaccino Covid, oltre un milione di dosi somministrate a docenti e Ata. I dati regione per regione. IN AGGIORNAMENTO

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…