Tempo per vaccinazione docenti entro il 20 agosto o si valuterà obbligo. Figliuolo: “Obiettivo 60% studenti vaccinati a settembre”

Stampa

Il commissario straordinario per l’emergenza covid torna a parlare alle regioni, fissando un’altra priorità, ovvero la vaccinazione degli studenti dai 12 in poi. E ribadendo la necessità di vaccinare il personale scolastico, chiedendo ai governatori di avere la misura dei non vaccinati entro il 20 agosto.

In vista del ritorno a scuola, Regioni e Province devono “porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni“.

Così il Commissario per l’Emergenza Francesco Figliuolo in una nuova lettera alle Regioni in cui riporta il verbale del Cts del 12 luglio.

“Il Comitato Tecnico Scientifico, con il verbale n. 34 dello scorso 12 luglio, ha indicato che la vaccinazione costituisce, ad oggi, la misura di prevenzione pubblica fondamentale per contenere la diffusione del virus SARS CoV 2/COVID 19. Ciò premesso, così come previsto nel citato verbale, – sottolinea Figliuolo nella lettera – in vista della ripresa del nuovo anno scolastico, codeste Regioni/Province Autonome provvedano a porre in essere le azioni necessarie a dare priorità alle somministrazioni nei confronti degli studenti di età uguale o superiore ai 12 anni”.

Come già affermato un mese fa, il Commissario ribadisce la necessità di perseguire “la massima copertura vaccinale del personale scolastico attraverso un coinvolgimento attivo” e chiedendo di avere entro il 20 agosto una generica “quantificazione” delle mancate adesioni a fini statistici, nel rispetto della privacy e delle scelte personali. “Ora dobbiamo mettere il focus sulla scuola – spiega il Commissario -. L’obiettivo è avere entro la prima decade di settembre il 60% dei ragazzi vaccinati per poter tornare in presenza o con pochissime limitazioni“.

Il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, dà alcune anticipazioni in merito all’orientamento del governo: “Al momento il personale scolastico indeciso è concentrato in alcune Regioni. Auspichiamo che entro il 20 agosto tutta la categoria risponda in maniera convinta all’invito a vaccinarsi”. In caso contrario, “opportuno valutare l’ipotesi dell’obbligo vaccinale”.

Obbligo vaccino docenti e Ata, pressing dei presidi. Salvini dice no. Il Governo prende tempo

Via libera al Decreto Covid. Draghi: “Invito tutti a vaccinarsi. Obbligo per la scuola? Da discutere a breve. Tutti a scuola in presenza è l’obiettivo” [con VIDEO]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur