Vaccino Covid, Figliuolo: “Basta buttare le dosi, vaccinare chi passa”

Stampa

“Voglio approfondire la questione delle dosi buttate. Bisogna utilizzare il buonsenso: se ci sono le classi prioritarie che possono utilizzarlo bene, altrimenti si va su classi vicine o sennò su chiunque passa va vaccinato. Questo bisogna fare”.

Così il commissario straordinario all’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, ospite a ‘Che Tempo che fa’, dopo le polemiche che in queste settimane sono nate sugli episodi registrati nei centri di vaccinazione con dosi date a parenti e amici.

“Sarebbe delittuoso non vaccinare tutori e i caregiver, i badanti per dirla in italiano”.

“Si sta capendo ora che è il momento della svolta o perderemo tutto – le sue parole – noi lo dobbiamo alle nostre radici, ai nostri anziani”.

“A fine mese – ha assicurato – arriveremo a 15 milioni di dosi di vaccini, nel prossimo trimestre ne avremo 52 milioni, nel terzo 84 milioni di dosi. C’è stata una forte azione del presidente Draghi sui vertici delle case farmaceutiche, ho sentito quasi tutti gli amministratori delegati. Ad aprile inizierà ad arrivare Johnson e Johnson, un vaccino monodose, con circa 25 milioni di dosi nel secondo trimestre, che è come averne 50 milioni”.

Ecco la video guida con i punti salienti del piano vaccinale

Stampa

Dattilografia + ECDL: 1,60 punti per il personale ATA a soli 150€! Entro il 22/04…