Vaccino Covid, Di Meglio (Gilda): “Su AstraZeneca serve rigore e chiarezza da parte delle istituzioni”

WhatsApp
Telegram

“Vorrei che il Ministero della salute, l’Ema e l’Aifa si mettessero d’accordo e facessero chiarezza una volta per tutte”. 

Questo è quanto afferma il coordinatore nazionale della Gilda degli Insegnanti, Rino Di Meglio che commentando con l’Adnkronos le varie ipotesi su uno stop della vaccinazione con AstraZeneca per le donne under 55 sottolinea la necessità di una posizione univoca.

Non è possibile, evidenzia Di Meglio, che “non solo le insegnanti ma tutti gli italiani debbano assistere a questo quotidiano rincorrersi di notizie sul vaccino Astrazeneca. Proprio nel momento in cui si avvicina la riapertura scuole c’è bisogno di serietà e chiarezza”.

AstraZeneca, Pregliasco: “Rare le trombosi, in attesa dell’Ema”

“Non è ancora chiaro il meccanismo per cui si verificano casi di trombosi del seno venoso cerebrale e nemmeno se esiste un effettivo rapporto causale con la vaccinazione AstraZeneca. Sarà assolutamente necessario indagare, ma, ad oggi, le cifre sono davvero irrisorie, per cui rendono i benefici nettamente superiori ai potenziali rischi”.

Così all’AGI Fabrizio Pregliasco, direttore sanitario dell’IRCCS Istituto Ortopedico Galeazzi di Milano e virologo presso l’Università degli Studi di Milano, commentando la rarissima forma di trombosi del seno venoso cerebrale osservata in alcuni pazienti a seguito della vaccinazione con AstraZeneca.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito