Vaccino Covid, dal 10 marzo in Piemonte al via somministrazione anche al personale scolastico non residente

Stampa

A partire dal 10 marzo anche il personale docente e non docente non residente in Piemonte, che non dispone di un medico di famiglia sul territorio regionale, potrà aderire alla campagna vaccinale tramite il portale www.ilpiemontetivaccina.it

“La politica del Piemonte, concordata in sede di Conferenza delle Regioni, è vaccinare tutti coloro che sono presenti sul territorio: si passa dal concetto di residente a quello di assistito, cioè con medico di base sul territorio”: così l’assessore Luigi Icardi rispondendo a un’altra interpellanza in Consiglio regionale.

“In brevissimo tempo e senza particolare aggravio burocratico – ha sottolineato Icardi – chiunque si trova sul nostro territorio per qualche motivo può chiedere di avere l’assegnazione di un medico di base. Coloro che per qualche motivo non lo facessero vengono comunque vaccinati e registrati. Questo serve per chiedere alla struttura commissariale il reintegro dei vaccini”.

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur