Vaccino covid, come giudichi l’organizzazione per il personale scolastico? Vota il sondaggio di Orizzonte Scuola

Stampa

Come giudichi il piano vaccinale per contrastare l’emergenza covid-19? Per il personale scolastico è soddisfacente la modalità prevista dalla tua Regione? Vota il sondaggio di Orizzonte Scuola.

Al momento la vaccinazione anticovid ha riguardato 390.607 unità di personale scolastico. Stiamo parlando di poco più del 30% di tutta la popolazione di lavoratori della scuola.

Vaccino Covid, quasi 400mila le dosi somministrate a docenti e Ata. I dati regione per regione. IN AGGIORNAMENTO

Moltissimi utenti hanno segnalato diversi sintomi, già per lo più previsti dalla stessa casa AstraZeneca: febbre, mal di gola, dolori articolari e muscolari i sintomi più frequenti.

Vaccino covid-19, personale scolastico a casa con effetti collaterali: febbre, mal di gola, dolori articolari e muscolari i sintomi più frequenti

La vaccinazione, tuttavia, segue però un calendario regionale che vede delle grosse differenze, a livello di tempistica, fra una regione e l’altra. Inoltre, ogni regione gestisce le prenotazioni in modo del tutto autonomo.

Vaccino Covid, partita la prenotazione e somministrazione per docenti e ATA. Quadro regione per regione aggiornato

Ricordiamo inoltre, trattandosi di una procedura ad adesione volontaria, il Ministero ad oggi non ha previsto un permesso “speciale” che sia al di fuori delle tipologie di permesso previsto nel Contratto.

Quindi, a meno che non ci siano diverse disposizioni a livello regionale, il personale scolastico deve fare riferimento ai permessi di cui può usufruire in base al proprio status giuridico.

Orizzonte Scuola ha pensato di far intervenire gli utenti per conoscere l’opinione di docenti e Ata sulla campagna di vaccinazione. Come si può vedere, ci sono tre opzioni di risposta.

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

ISCRIVITI al canale You Tube di Orizzonte Scuola

Stampa

Il nuovo modello di PEI, Eurosofia avvia un nuovo percorso formativo. Primo incontro il 28 aprile