Vaccino covid, appello dei genitori ai docenti: “È un atto di civiltà e di solidarietà a cui non devono sottrarsi”

Stampa

 “La scuola per suo mandato costituzionale è il luogo privilegiato in cui si trasmettono insieme a conoscenze disciplinari, valori costitutivi quali la solidarietà, la cura del bene comune. Vaccinarsi oggi significa tutelare non solo se stessi ma gli altri”.

Lo afferma all’Adnkronos Angela Nava, presidente del Coordinamento Genitori Democratici in merito all’obbligo del vaccino contro il Covid-19 ai docenti.

È un atto di civiltà e di solidarietà cui gli operatori scolastici non possono e non debbono sottrarsi se hanno a cuore le giovani generazioni già troppo colpite dalle conseguenze della pandemia!“, ha concluso Nava.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur