Vaccino covid, 30% di insegnanti non si presenta a Cagliari per la somministrazione

Stampa

Tra il 20-30% dellle persone chiamate per la somministrazione del vaccino AstraZeneca non si sta presentando all’hub della Fiera di Cagliari.

“Si tratta prevalentemente di insegnanti, inseriti nel target per questo vaccino”, spiega all’ANSA il responsabile dell’Area di epidemiologia e profilassi-vaccino profilassi dell’Ats-Assl di Cagliari Gabriele Mereu, impegnato con gli operatori sanitari nell’hub della Fiera del capoluogo.

Ieri avevamo tutto pronto per 1.300 somministrazioni e si sono presentate 900 persone – aggiunge – per questo abbiamo un elenco più lungo dal quale possiamo attingere per utilizzare al meglio tutte le postazioni e le risorse che operano nella giornata”.

Nel frattempo l’assessore alle Politiche per la sicurezza e Patrimonio del Comune di Cagliari, Carlo Tack, in visita all’hub della Fiera insieme con l’assessore alle Politiche per la mobilità, Alessio Mereu, e col comandante del Corpo di Polizia Municipale, Mario Delogu, annuncia l’immimente apertura del secondo ingresso per i vaccini “già dalla settimana prossima“.

Una risposta concreta alle esigenze di tutti coloro che si recano alla Fiera per effettuare la vaccinazione, nonché di attenzione verso le categorie più fragili che tra qualche giorno potranno giovare di tale beneficio, vedendo ulteriormente compressi i tempi di attesa sia in entrata che in uscita – sostiene – Imprimere un’accelerazione nella campagna vaccinale, che già dalla giornata di oggi entrerà a pieno regime, risponde alle esigenze di utenza e operatori stessi, veicolando la nostra città verso un graduale ritorno alla normalità di cui tutta la comunità ha bisogno“. 

Vaccino Covid, oltre un milione di dosi somministrate a docenti e Ata. I dati regione per regione. IN AGGIORNAMENTO

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur