Vaccino covid-19, il sindaco di Palermo: “Priorità al personale scolastico e degli asili”

Stampa

Anche il sindaco di Palermo Leoluca Orlando invita ad inserire il personale scolastico fra le categorie prioritarie del vaccino anti covid

L’incontro di oggi della task force regionale sull’istruzione e l’annunciata ordinanza del presidente della Regione hanno messo in luce la preoccupazione condivisa da tutto il mondo scolastico per l’attuale situazione di diffusione della pandemia. Ho espresso apprezzamento per la manifestata volontà di far propri i provvedimenti già assunti da numerosi sindaci per la chiusura delle scuole, che non esclude la didattica a distanza ma offre ulteriori garanzie di tutela per studenti, docenti e personale, come per l’intera collettività“. A dirlo è il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, dopo le nuove misure restrittive previste dal governatore siciliano, Nello Musumeci.

Covid-19, Sicilia: primarie e media in DAD fino al 16, alle superiori didattica a distanza fino al 30 gennaio. ORDINANZA

Ho anche sottolineato l’importanza, nella pianificazione della campagna vaccinale – spiega il primo cittadino -, di dare la priorità anche a tutto il personale scolastico e degli asili, a partire da quello impegnato nell’assistenza ai bambini e nelle attività con studenti con disabilità. Per gli asili nido e la scuola dell’infanzia il Comune di Palermo ha già preso contatti e ho chiesto alla Asp di organizzare uno screening dedicato in via prioritaria al personale che lavora in strutture educative e scolastiche 0/6 anni“.

Vaccino covid per docenti e Ata, si spinge per anticipare i tempi

Stampa

Concorso STEM Orale e TFA Sostegno? Preparati con CFIScuola