Vaccino Covid-19, Giani annuncia: “106mila dosi per la Toscana a gennaio. Le maestre avranno priorità”

Stampa

“Stiamo stilando con un software specifico la graduatoria” per l’ordine di priorità nella vaccinazione anti-Covid che inizierà l’anno prossimo: lo ha annunciato Eugenio Giani, presidente della Regione Toscana, in una diretta Facebook.

Avranno accesso prioritario alle prime 106mila dosi pronte per gennaio “le persone di prima linea – ha spiegato – gli operatori sanitari, le persone esposte gli anziani, le persone che operano nel trasporto pubblico, le forze dell’ordine, le maestre, insomma le persone più esposte: tutto questo con razionalità, ordine e conseguentemente con un piano”.

Tuttavia, ha aggiunto Giani, “non ci fermeremo lì perché poi la vaccinazione continuerà: dovrà essere una vaccinazione di massa per i 3,7 milioni di abitanti della Toscana, quindi io chiedo a tutti la massima collaborazione, con la consapevolezza che il sistema sanitario toscano si sta organizzando per sostenere il reggere un sistema di vaccinazione senza precedenti”.

Per il governatore, questa sarà infatti “la più grande campagna di vaccinazione nella storia”.

Stampa

Tfa sostegno VI ciclo: cosa studiare? Parliamone con gli esperti il 29 luglio