Vaccino Covid-19, Conte: “No all’obbligatorietà. Aspetterò il mio turno per farlo”

Stampa

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, tiene la conferenza stampa di fine anno organizzata dal Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti in collaborazione con l’Associazione della Stampa Parlamentare.

“All’Italia 470mila dosi ogni settimana. Ragionevolmente entro Gennaio arriveremo a 2 milioni e 370 mila. Il Parlamento ha approvato il 2 Dicembre il piano. L’Italia si dimostrerà all’altezza. Entro gennaio ci saranno oltre 2 milioni di dosi. Aspetterò il mio turno per farlo. I primi risultati significativi li avremo quando si concluderà la fase 1, con 10-15 milioni di persone vaccinate, non prima di aprile, dunque”.

Poi aggiunge: “A ieri sera sono stati vaccinati, mi hanno detto, 8.361 sanitari, l’86 per cento rispetto alle dosi del primo giorno Ma abbiamo l’intenzione di diffondere tutti i dati che avremo a disposizione”.

Conferenza stampa Conte, le parole sul possibile rimpasto: “Sintesi politica urgente sul Recovery Plan, non possiamo permetterci di galleggiare”

E poi: “La potenziale terza ondata Covid-19 l’affronteremo con le nostre misure. Dobbiamo solo capire se le varianti, come quella inglese, che hanno un tasso di contagiosità più elevato, ci richiederanno o meno l’aggiornamento delle nostre misure. Altrimenti il sistema per fasce col monitoraggio è assolutamente adeguato anche per la terza ondata. Lo stato di emergenza sarà prorogato finché sarà necessario”.

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione