Vaccino Covid-19, con AstraZeneca priorità per il personale della scuola. Il quadro aggiornato regione per regione

Stampa

Con l’arrivo del vaccino AstraZeneca, anche i docenti e Ata saranno vaccinati. Martedì le dosi dovrebbero già essere disponibili per le somministrazioni.

Vaccino Covid-19, il quadro regione per regione

Piemonte 

Da lunedì 15 febbraio, in Piemonte, al via la preadesione alla fase 3 per il personale scolastico per quanto concerne la somministrazione del vaccino Covid-19.

Vaccino Covid-19, in Piemonte dal 15 febbraio la preadesione alla fase 3 per il personale scolastico

Emilia-Romagna

Fino a 45mila dosi di vaccino al giorno, oltre 1,3 milioni al mese, col dispiegamento possibile quotidiano di 75 team e oltre 1.000 operatori in più di 70 punti vaccinali. Nella seconda fase personale scolastico, docente e non docente, “ad alta priorità”. La terza fase sarà rivolta a insegnanti e personale scolastico rimanente.

Vaccino Covid, il piano dell’Emilia Romagna: prima docenti e ATA ad alta priorità, in terza fase tutto il personale scolastico

Toscana

La vaccinazione dei lavoratori della scuola, con età inferiore ai 55 anni avverrà con dosi Astrazeneca. Queste categorie saranno vaccinate in sedi specifiche. Si parte domenica 14 febbraio.

Vaccino Covid-19, in Toscana da domenica 14 febbraio al via la vaccinazione del personale scolastico under 55

Puglia

In Puglia partono i vaccini AstraZeneca, quello destinato al personale scolastico under 55, a partire dal 15 febbraio. Lo annuncia l’assessore alla Sanità Pier Luigi Lopalco.

Vaccino covid-19 per docenti e ATA, in Puglia si parte dal 15 febbraio

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO [Martedì 9 febbraio ore 13.00]

Vaccino Covid-19, tutte le info utili

La Fase 1 e 2 puntano ad abbassare la letalità, mentre 3 e 4 mirano a contenere la diffusione del virus.

Le 4 fasi della campagna di vaccinazine sono così composte:

Fase 1: operatori sanitari e socio-sanitari, ospiti Rsa e over 80.
Fase 2: persone da 60 anni in su, persone con fragilità di ogni età, gruppi sociodemografici a rischio più elevato di malattia grave o morte, personale scolastico ad alta priorità.
Fase 3: personale scolastico, lavoratori di servizi essenziali e dei setting a rischio, carceri e luoghi di comunità, persone con comorbidità moderata di ogni età.
Fase 4: popolazione rimanente.

Vaccino Covid-19, le info utili su AstraZeneca

Cos’è il vaccino COVID-19 AstraZeneca e per cosa si usa?
Il vaccino COVID-19 AstraZeneca è un vaccino per la prevenzione della malattia da coronavirus 2019 (COVID-19) indicato nelle persone di età pari o superiore a 18 anni.  Il vaccino COVID-19 AstraZeneca è costituito da un altro virus (della famiglia degli adenovirus) che è stato modificato per contenere il gene per la produzione di una proteina da SARS-CoV-2. Il vaccino COVID-19 AstraZeneca non contiene il virus stesso e non può causare COVID-19. Informazioni dettagliate su questo vaccino sono disponibili nelle informazioni sul prodotto, che includono il foglio illustrativo .

Come viene utilizzato il vaccino COVID-19 AstraZeneca?
Il vaccino COVID-19 AstraZeneca viene somministrato in due iniezioni, solitamente nel muscolo della parte superiore del braccio. La seconda dose deve essere somministrata tra 4 e 12 settimane dopo la prima dose.

Come funziona il vaccino COVID-19 AstraZeneca?
Il vaccino COVID-19 AstraZeneca agisce preparando il corpo a difendersi da COVID-19. È costituito da un altro virus (adenovirus) che è stato modificato per contenere il gene per la produzione della proteina spike SARS-CoV-2. Questa è una proteina sulla superficie del virus SARS-CoV-2 di cui il virus ha bisogno per entrare nelle cellule del corpo.

Una volta somministrato, il vaccino trasporta il gene SARS-CoV-2 nelle cellule del corpo. Le cellule useranno il gene per produrre la proteina spike. Il sistema immunitario della persona riconoscerà quindi questa proteina come estranea e produrrà anticorpi e attiverà le cellule T (globuli bianchi) per attaccarla.
Se, in seguito, la persona entra in contatto con il virus SARS-CoV-2, il suo sistema immunitario lo riconoscerà e sarà pronto a difendere l’organismo da esso.
L’adenovirus contenuto nel vaccino non può riprodursi e non causa malattie.

Le persone che hanno già avuto COVID-19 possono essere vaccinate con il vaccino COVID-19 AstraZeneca?
Non ci sono stati effetti collaterali aggiuntivi nelle 345 persone che hanno ricevuto il vaccino COVID-19 AstraZeneca negli studi e che avevano precedentemente avuto COVID-19.
Non ci sono però dati sufficienti sull’efficacia del vaccino COVID-19 AstraZeneca per le persone che hanno già avuto COVID-19.

Il vaccino COVID-19 AstraZeneca può ridurre la trasmissione del virus da una persona all’altra?
L’impatto della vaccinazione con il vaccino COVID-19 AstraZeneca sulla diffusione del virus SARS-CoV-2 nella comunità non è ancora noto. Non è ancora noto quanto le persone vaccinate possano essere ancora in grado di trasportare e diffondere il virus.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur